Leggere questo articolo in:

L'uso dei fluidi orali per il controllo dei patogeni chiave nel PRDC

L'obiettivo di questo studio era di descrivere i modelli di rilevamento del virus della sindrome riproduttiva e respiratoria suina (PRRSV), del circovirus suino di tipo 2 (PCV2), del virus dell'influenza suina di tipo A (SIV) e Mycoplasma hyopneumoniae (M. hyo) in allevamenti con diversa gravità del PRDC, attraverso l'uso di fluidi orali.

Martedì 6 Febbraio 2018 (20 giorni fa)
zolin.gianluca

Lo studio ha incluso sei lotti di suini svezzati da allevamenti con una storia di malattie respiratorie. I campioni di fluido orale (OF) sono stati raccolti da sei box ogni due settimane dalla settimana 5 alla settimana 21 e sono stati analizzati mediante PCR in tempo reale per la presenza di PRRSV, SIV e M. hyo e PCR quantitativa in tempo reale per PCV2. I dati sono stati valutati insieme alle osservazioni cliniche e post-mortem.

Sebbene i campioni PRRSV e M. hyo potessero essere rilevati nei campioni OF, vi era incongruenza tra i box per lo stesso tempo di campionamento e all'interno dei box durante i tempi di campionamento sequenziali. L'individuazione del SIV in casi clinici e sub-clinici ha mostrato una buona coerenza tra i box per lo stesso tempo di campionamento, essendo il rilevamento possibile per periodi di 2-4 settimane. I test quantitativi di OF per PCV2 hanno indicato diversi pattern e livelli di rilevamento tra allevamenti non interessati o affetti da PCVD. C'era una buona correlazione dei risultati della PCR per più campioni prelevati dallo stesso box, ma non sono state trovate associazioni tra la prevalenza di risultati positivi e la posizione del box nell'edificio o il sesso dei suini.

I modelli di rilevamento per PRRSV, SIV e M. hyo hanno supportato l'efficacia dei test OF come strumento aggiuntivo per l'indagine diagnostica del PRDC, ma hanno sottolineato l'importanza del campionamento da più box ed in più occasioni. Prove preliminari supportano che la misurazione del carico di PCV2 in una miscela di OF è uno strumento utile per la previsione di PCVD clinico o subclinico a livello di allevamento.

Juan Hernandez-Garcia, Nardy Robben, Damien Magnée, Thomas Eley, Ian Dennis, Sara M. Kayes, Jill R. Thomson and Alexander W. Tucker. The use of oral fluids to monitor key pathogens in porcine respiratory disease complex. Porcine Health Management 20173:7. https://doi.org/10.1186/s40813-017-0055-4

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags