Leggere questo articolo in:

Trattamento con C.butyricum e B.licheniformis nei suinetti svezzati

L'integrazione dietetica con C. butyricum potrebbe essere un'alternativa adeguata agli antibiotici ed allo ZnO per i suinetti svezzati...

Giovedì 1 Agosto 2019 (23 giorni fa)
mi piace

L'obiettivo di questo studio era di valutare gli effetti del Clostridium butyricum da solo o in combinazione con Bacillus licheniformis sulle prestazioni di crescita, sui parametri ematici e sulla funzione della barriera intestinale nei suinetti svezzati.

Un totale di 150 suinetti svezzati a 23 ± 2 giorni sono stati assegnati in modo casuale ad uno dei 5 diversi trattamenti: una dieta base con antibiotici e 2250 mg ZnO / kg (controllo A); la dieta base con antibiotici e 1125 mg di ZnO / kg (controllo B); dieta base con 1125 mg di ZnO / kg + 109 CFU / kg di Bacillus licheniformis (BL); dieta base con 1125 mg di ZnO / kg + 108 CFU / kg di Clostridium butyricum (CB); e dieta base con 1125 mg di ZnO / kg + 108 CFU / kg di Clostridium butyricum + 109 CFU / kg di Bacillus licheniformis (CB-BL).

Come risultato, i suinetti alimentati con le diete CB e CB-BL hanno mostrato prestazioni di crescita più elevate ed una minore incidenza di diarrea rispetto al controllo B. Le concentrazioni sieriche di capacità antiossidante totale, superossido dismutasi, glutatione perossidasi, IgG, IgA e la proteina del complemento C3 era più alta nei trattamenti con CB e CB-BL rispetto al controllo B, mentre le citochine proinfiammatorie IL-6, TNF-α e IFN-γ erano ridotte. I suinetti alimentati con la dieta CB hanno mostrato un rapporto più alto tra i villi: profondità della cripta nel duodeno e l'ileo rispetto ai suinetti degli altri 4 trattamenti. Inoltre, i suinetti CB-BL hanno mostrato maggiore espressione nell'intestino tenue di mRNA di proteine a legame stretto (claudin-1, occludin, zonula occludens-1 protein e zonula occludens-2 protein) rispetto al trattamento del controllo B. Le espressioni della funzione di barriera intestinale della zonula occludens-protein 1 e della zonula occludens-protein 2 sia nel duodeno che nell'ileo dei suinetti alimentati con la dieta CB, erano particolarmente maggiori di quelle del trattamento con controllo A.

Questi risultati suggeriscono che l'aggiunta di Clostridium butyricum da solo o in combinazione con Bacillus licheniformis fornisce una possibile strategia alternativa per ridurre l'uso di antibiotici e ZnO nelle diete dei suinetti svezzati.

Zong, X., Wang, T. H., Lu, Z. Q., Song, D. G., Zhao, J., & Wang, Y. Z. (2019). Effects of Clostridium butyricum or in combination with Bacillus licheniformis on the growth performance, blood indexes, and intestinal barrier function of weanling piglets. Livestock Science, 220, 137-142. https://doi.org/10.1016/j.livsci.2018.12.024

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags