Leggere questo articolo in:

Il rapporto USDA fa salire il mercato delle materie prime

Il rapporto sorprende con scorte di frumento più elevate del previsto, ma minori per il mais e la soia...

Giovedì 10 Ottobre 2019 (10 giorni fa)
mi piace

Come al solito, negli ultimi mesi la politica è tornata ad essere al centro del mercato a settembre. I rischi geopolitici che causano paura per un rallentamento economico globale sono i seguenti:

  • La Brexit: Il 31 ottobre è ancora la scadenza per il Regno Unito di lasciare l'UE.
  • La guerra commerciale tra Cina e USA: Il 1 ° settembre sono entrate in vigore i dazi annunciati da entrambi i paesi, anche se l'11 la Cina ha annunciato l'esenzione dai nuovi dazi per 16 prodotti, compresi soia e carni suine. Gli Stati Uniti hanno anche annunciato il rinvio dei nuovi aumenti fino al 15 ottobre. Tra il 19 e il 20 settembre, una delegazione cinese ha iniziato i colloqui a Washington per gettare le basi per le riunioni di ottobre, ma il 23 settembre la marcia anticipata della delegazione cinese ha causato una reazione al ribasso del mercato, sebbene il 24 settembre la Cina ha deciso di concedere esenzioni ad alcune società per l'importazione di semi di soia statunitensi per quantitativi compresi tra 2 e 3 milioni di tonnellate.

Gli attacchi alle raffinerie in Arabia Saudita il 14 settembre hanno portato all'aumento delle tariffe di trasporto e, di conseguenza, la sostituzione delle materie prime nei nostri porti è diventata più costosa.

Questo mese abbiamo anche visto la caduta dell'euro al di sotto della soglia di 1,09 rispetto al dollaro, che ha rafforzato i prezzi del grano e del mais in Euronext e ha beneficiato di prodotti di origine europea per l'esportazione. Questa svalutazione dell'euro è stata supportata da tre fatti importanti: il rallentamento della Germania durante l'ultimo mese di agosto, il rallentamento globale causato dalla guerra commerciale tra Cina e Stati Uniti e la crescente probabilità di una Brexit senza accordo.

Quindi l'euro ha iniziato il mese a 1,0968 per terminare chiudendo a 1,0889, finora quest'anno l'euro è stato svalutato del 4,46%.

Grafico 1. Evoluzione del tasso di cambio euro / dollaro a settembre (fonte: Banco Central Europeo).
Grafico 1. Evoluzione del tasso di cambio euro / dollaro a settembre (fonte: Banco Central Europeo).

A livello meteorologico, dobbiamo sottolineare che alla fine del mese una tempesta di neve ha colpito il sud del Canada lasciando tra 10 e 30 cm, il che può causare danni alle colture di grano primaverile e persino ai semi di colza. D'altra parte, non dobbiamo dimenticare che in Australia esiste un deficit idrico persistente che mette a rischio la semina e la mancanza di acqua in Brasile sta ritardando anche la raccolta della soia.

Cereali

Per questa campagna 2019/20, è previsto un raccolto mondiale di grano di 765,5 Mt, che rappresenta un aumento di circa 35 Mt in un anno. Secondo l'USDA, si prevede un ottimo raccolto di grano di 151 Mt (14 Mt in più rispetto allo scorso anno) in Europa, mentre in Russia è previsto un raccolto più ridotto, anche se maggiore rispetto al 2018, di 72,5 Mt .

Per il mais, nel 2019/20, sono previsti raccolti record in Brasile e Ucraina, le origini principali per la Spagna, rispettivamente di 101 Mt e 36 Mt.

Il 30 settembre, l'USDA ha pubblicato il suo rapporto trimestrale sullo stato delle scorte negli Stati Uniti, con la sorpresa di scorte di grano superiori alle attese, ma inferiori per mais e soia, che hanno reagito al mercato con Il diffuso aumento di tutte le materie prime a Chicago e ha portato i fondi finanziari a riacquistare le loro posizioni corte, acquistando 55.000 contratti di mais, 17000 di soia e 7000 di frumento in un giorno.

Se osserviamo i differenziali di prezzo, possiamo vedere che il mais si attesta a 167 € / t (1 euro in meno rispetto ad agosto) per quello disponibile nel porto di Tarragona (Spagna), mentre il grano è di circa 186 € / t ( 7 euro in più rispetto allo scorso mese e € 19 / t di differenziale con il mais) e l'orzo arrivo Lleida a circa € 179 / t (4 euro in più rispetto ad agosto e 5 euro sul mais arrivo Lleida).

Il sorgo è a circa € 179 / t per quello disponibile nel porto di Tarragona (1 euro sotto il livello di agosto e 12 euro sopra il prezzo del mais).

Oleaginose

Il mercato del complesso della soia segue da vicino le tensioni commerciali tra Cina e Stati Uniti. Questo fine del mese ha preso una pausa, dopo che l'USDA annuncerà l'acquisto di 581 mila tonnellate di semi di soia statunitensi da parte della Cina, anche se il rapporto trimestrale dell'USDA del 30 settembre rivoluzionerà il mercato con scorte minori del previsto negli Stati Uniti.

I prezzi della farina di soia diminuiscono di € 1 / t rispetto ad agosto, la farina di colza € 2 / t e la farina di girasole € 5 / t.

Mentre i prezzi degli oli vegetali aumentano fortemente, l'olio di soia € 21 / t, olio di palma € 17 / t ed il grasso animale 50 € / t.

Siamo di fronte ad un mercato, in attesa del prossimo incontro tra Stati Uniti e Cina che si svolgerà il 10 ottobre a Washington. E l'impatto della Brexit, con l'imminente uscita del Regno Unito dall'UE. Siamo anche in attesa del clima, a causa della tempesta di neve vissuta in Canada e nel nord degli Stati Uniti con la possibile influenza delle colture e dei raccolti e la persistente siccità in Australia e Brasile...

Articoli

Cina, sempre Cina04-Ott-2019 16 giorni fa

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags