Paolo Bosi

Paolo Bosi
11emmeMatu赵伟sefikamohapeloazouranord

Università di Bologna. Reggio Emilia.. Italia

Il Prof.Paolo Bosi è nato il 2 marzo 1953 a Bologna, si è laureato in Medicina Veterinaria nel 1978, ha lavorato dal 1980 al 1988 come borsista e come ricercatore universitario presso l'Istituto di Allevamenti dell'Università di Bologna, dal 1988 al 1990 come professore associato all'Università di Catania. Da allora è professore ordinario di Nutrizione e Alimentazione Animale presso l' Università di Bologna. E' stato Presidente del Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali per due mandati. Dal 1994 è coordinatore del Dottorato in Scienze Zootecniche. Ha pubblicato oltre 140 lavori scientifici principalmente nelle seguenti aree: effetti dei fattori genetici ed ambientali sulla composizione chimica del latte e la sua attitudine alla caseificazione; effetti dei fattori genetici ed ambientali sulla qualità della carne di suino; valore nutrivo dei foraggi per i ruminanti e previsione di questo a partire da metodi chimici e fisici; fabbisogni di azoto e di fosforo del suino pesante italiano; effetto delle strategie alimentari nel suino in svezzamento; interazione tra dieta, microflora, e funzioni dell'apparato digerente.

Ha partecipato come responsabile di unità operativa al programma EU programme AIR-CT94- 1577 "DIET-OX” e collaborando anche al progetto UE "QualityLowInputFood" svolgendo in tale ambito prove in vivo di screening di batteri candidati probiotici e di alcune sostanze antibatteriche.Ha svolto alcune ricerche sulla nutrizione del suinetto in collaborazione con la Seoul National University. Per simili tematiche è stato responsabile di unità operativa per il programma comunitario QLK5-CT-2000-0522 “HEALTHYPIGUT” e del suo seguito “FEED FOR PIG HEALTH”, che si prefiggeva di aumentare le conoscenze di base sulla relazione esistente tra la fisiologia, la microbiologia, l'immunità e la salute del digerente del suino in svezzamento e di proporre alla UE metodi di valutazione e strategie alimentari per un'alternativa all'uso massiccio di antibiotici nella dieta durante questa fase produttiva. Tali tematiche sono sostanzialmente oggetto anche del nuovo progetto EU Interplay, recentente approvato e di cui è responsabile per l'Ateneo di Bologna.

E' titolare di alcune convenzioni di ricerca con ditte straniere del settore, riguardanti la nutrigenomica del suino. E' membro del Comitato editoriale di Asian-Australasian Journal of Animal Science e referee per diverse riviste straniere del settore.

Curriculum attualizzato: 03-Set-2013

Articoli