Confagr.Piacenza: Giovanna Parmigiani invita all'incontro

Obiettivo del'incontro è quello di avere una fotografia aggiornata del comparto alle prese con costanti aumenti dei costi produttivi e con le nuove norme sul benessere animale.

logo anasPROSPETTIVE DELLA SUINICOLTURA: SE NE PARLA MARTEDI’
Il 10 luglio Confagricoltura approfondisce anche il problema “Aujeszky”

Confagricoltura Piacenza e la ditta Fatro organizzano l'incontro di approfondimento tecnico "Prospettive della la Suinicoltura Italiana" che si terrà presso l'Istituto Zooprofilattico a Gariga di Podenzano il 10 luglio alle ore 18.30. L'iniziativa è patrocinata dalla Provincia di Piacenza e organizzata con la collaborazione della Sezione di Piacenza dell'Istituto Zooprofilattico della Lombardia e dell'Emilia-Romagna. Obiettivo della serata, appunto, avere una fotografia aggiornata del comparto alle prese con costanti aumenti dei costi produttivi e con le nuove norme sul benessere animale. Un focus particolare sarà poi dedicato alla malattia d’Aujeszky, problematica alla quale s’intende dare una soluzione avviando un piano di vaccinazione a livello provinciale. I dettagli dell’iniziativa saranno illustrati durante la serata. Interverranno: l’Assessore Provinciale all’Agricoltura, Filippo Pozzi; il Direttore della sezione di Piacenza dell’Istituto Zooprofilattico, Norma Arrigoni; Alessandro Chiatante, Medico Veterinario dell’Unità Operativa Sanità Animale dell’Azienda USL di Piacenza. La relazione tecnica sarà tenuta da Loris Alborali, Veterinario Responsabile della Sezione Diagnostica di Brescia dell’Istituto Zooprofilattico, esperto e docente universitario di Patologia Infettiva Batterica del suino. L’iniziativa è stata voluta da Giovanna Parmigiani, Presidente della Sezione di Prodotto Carni Bovine e Suine di Confagricoltura Piacenza. “In Europa – spiega Parmigiani – sono numerosi i Paesi che possono vantarsi di aver debellato la malattia acquisendo lo status di “paese indenne”. In Italia dal 1997 è operante un piano di controllo che aveva portato ad un’efficace riduzione dei casi di malattia. Ma il quadro si è aggravato dal 2007 ed è ancora peggiorato nel 2009. A febbraio 2011 è scattato un nuovo piano di eradicazione dell'Aujeszky. Fra le novità più importanti vi è la possibilità di impiegare sui riproduttori i vaccini di nuova generazione che all'efficacia associano la possibilità di riconoscere gli animali vaccinati da quelli infetti. La malattia di Aujeszky causa danni enormi per la facilità con la quale riesce a trasmettersi e per gli impatti economici che ne derivano”. Qualche starnuto, nasi che colano, casi d’aborto fra gli animali in gravidanza e maschi meno fecondi e poi una caduta delle prestazioni produttive. Questi i sintomi principali fra i suini adulti. Per i suinetti i sintomi sono analoghi ma la prognosi è infausta, con mortalità assai elevata. L'aggravarsi del quadro comporta problemi per i danni immediati sugli allevamenti e conseguenze sui commerci intra ed extra europei, che possono subire uno stop a causa della presenza della malattia, che però, va precisato, non altera la salubrità e la sicurezza delle carni suine. “A Piacenza – prosegue Parmigiani - le scrofaie hanno una positività molto bassa, attorno al 13%. Il piano nazionale di eradicazione persegue l’obiettivo di rendere, entro il 2013, tutti gli allevamenti indenni, nel frattempo si procede con la dichiarazione d’indennità nelle province i cui allevamenti sono esenti dalla malattia. L’incontro di martedì prossimo vuole essere il punto di partenza per un piano di vaccinazione provinciale che renda il nostro territorio “indenne” a breve, l’accreditamento provinciale è vicino e raggiungibile con uno sforzo collettivo. Per questo – conclude Parmigiani - invitiamo tutti gli allevatori interessati a partecipare”.

Confagricoltura Piacenza

Notizie delle aziende

GEN I: la genetica per il prosciutto DOP11-Lug-2012 5 anni 3 mesi 6 giorni fa
Elanco: adeguamento etichette premiscele medicate04-Lug-2012 5 anni 3 mesi 13 giorni fa

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags