CURA NATURA: a fianco del "Disability Pride Italia"

Cura Natura, la prima filiera italiana certificata di carni di suino ad alto contenuto di Omega 3.

Giovedì 19 Luglio 2018 (3 mesi 28 giorni fa)
mi piace

curanatura

L’azienda di allevamento di Castelvetro sostiene con altri grandi marchi “etici” dell’agroalimentare la battaglia per i diritti delle persone disabili che è sceso in piazza a Roma domenica 15 luglio

C’è anche Cura Natura, il sistema di allevamento “etico” di Castelvetro di Modena che produce carne di suino con più contenuti di Omega 3, fra i partner del Disability Pride Italia 2018, la manifestazione che il 15 luglio a Roma, in contemporanea con New York e Brighton (UK), ha richiamato l’attenzione sugli ostacoli culturali oltre che architettonici che ancora oggi creano barriere ai diritti di una larga parte dei cittadini in Italia. Una battaglia di civiltà promossa dalla Disability Pride Onlus, l’associazione che persegue l’inclusione sociale delle persone con disabilità ispirandosi alla Convenzione ONU del 2008 recepita dal Parlamento italiano nel 2009. Tra i sostenitori dell’iniziativa appare anche la parte più “virtuosa” dell’agroalimentare italiano, con i grandi marchi che sanno creare valore all’insegna della sostenibilità e dell’inclusione. Tra questi anche Cura Natura, la prima filiera italiana certificata di carni di suino ad alto contenuto di Omega 3.

Per l’azienda di Castelvetro una scelta consapevole che va dalla ricerca sull’alimentazione naturale, all’allevamento basato sul benessere animale per arrivare ad una “nuova” carne più amica della salute. “Il confronto con la disabilità pone sempre interrogativi anche sul ruolo sociale che le aziende possono e devono svolgere – dichiara Paolo Botti amministratore delegato del Gruppo Ferri proprietario del marchio Cura Natura – Anche il ruolo dell’allevatore non si esaurisce in allevamento ma continua nella responsabilità di trasmettere le proprie scelte etiche fino al consumatore. Crediamo che essere a fianco del Disabillity Pride insieme ad altre grandi aziende del nostro settore sia il segnale che si può andare, anche da strade diverse, verso l’unica direzione di un mondo migliore”.

La manifestazione è stata introdotta a Roma giovedi 5 luglio nella sala Caduti di Nassirya del Senato da una conferenza promossa dal senatore Edoardo Patriarca a cui sono intervenuti il prof. Francesco Schittulli presidente nazionale della LILT, Laura Coccia, atleta paralimpica ex parlamentare, con gli avvocati Dario Dongo e Ruggero Aricò in rappresentanza della Onlus promotrice del Disabily Pride.

Domenica 15 alle 18 da Piazza Venezia è partita la grande parata di persone con disabilità verso Piazza del Popolo dove si alterneranno sul palco le performances di numerosi artisti che hanno voluto sostenere l’iniziativa, insieme a interventi di ospiti e di rappresentanti delle istituzioni, tra cui il ministro per la famiglia e disabilità Lorenzo Fontana e la sindaca di Roma Virginia Raggi.

Ferri Group - luglio 2018

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags