Leggere questo articolo in:

L'Argentina esporterà carni suine in Cina, autorizzati 3 macelli

Il presidente Macri lo ha annunciato nel macello La Pompeya. Il protocollo sanitario è stato firmato durante l'ultima visita di Etchevehere in quel paese.

Giovedì 9 Maggio 2019 (3 mesi 12 giorni fa)
mi piace

Il presidente della nazione, Mauricio Macri, ha annunciato questo lunedì l'apertura del mercato del gigante asiatico per le carni suine argentine, durante una visita al macello La Pompeya.

L'apertura del mercato cinese è avvenuta nell'ambito della missione ufficiale svolta dal Secretario de Gobierno de Agroindustria Luis Miguel Etchevehere, che ha firmato il documento con il Vice Ministro dell'Amministrazione generale delle dogane di quel paese, LI Guo.

In questo senso, la firma del protocollo è il culmine di un lungo processo negoziale e rappresenta un'opportunità unica per i produttori locali di suini che vedono la Cina come una finestra in crescita dal momento che questo paese è uno dei principali consumatori e importatori del mondo.

Sono stati autorizzati anche i primi tre macelli che esportano carne suina: La Pompeya, Campo Austral e Paladini.

Lunedì 29 aprile 2019/ Secretaría de Agroindustria/ Argentina.
https://www.agroindustria.gob.ar

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags

Ultima ora

Bollettino settimanale di notizie del mondo dei suini

Non sei iscritto nella lista

16-Ago-201909-Ago-201902-Ago-201926-Lug-2019

Fai il log in e spunta la lista

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui