Leggere questo articolo in:

Spagna: il Governo autorizza TRAGSA a prestare assistenza tecnica in Brasile

Tragsa presterà assistenza tecnica in materia agroalimentare, sviluppo rurale ed ambiente.

Venerdì 18 Gennaio 2013 (4 anni 9 mesi 1 giorni fa)

Il Consiglio dei ministri ha autorizzato la settimana scorsa la "Empresa de Transformación Agraria S.A." (TRAGSA) e la sua filiale “Tecnologías y Servicios Agrarios, S.A" (TRAGSATEC) la costituzione di una filiale in Brasile per prestare assistenza tecnica in materia agroalimentare, sviluppo rurale ed ambiente.

Questa assistenza è frutto del "Memorándum de Entendimiento" sottoscritto lo scorso 24 maggio 2012 tra il "Ministerio de Agricultura, Alimentación y Medio Ambiente" e lo stato brasiliano del Tocantins, con l'obiettivo di cooperare bilateralmente nelle città in materia agraria e nel quale è stato previsto che la Spagna presti assistenza tecnica a questo stato attraverso l'impresa TRAGSA. Da un'altra parte, l'inserimento di TRAGSA in Brasile può contribuire ad ulteriori inserimenti di altre imprese in questo paese.

Venerdì 11 gennaio 2012/ MAGRAMA/ Spagna.http://www.magrama.gob.es

Ultima ora

Probabile riduzione dei prezzi per l'olio di palma17-Gen-2013 4 anni 9 mesi 2 giorni fa

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags

Ultima ora

Bollettino settimanale di notizie del mondo dei suini

Non sei iscritto nella lista

13-Ott-201706-Ott-201729-Set-201722-Set-2017

Fai il log in e spunta la lista

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui