Antrace

L'antrace nei suini è relativamente rara e si presenta con morte improvvisa, ma può manifestarsi in 3 forme diverse basate sulla localizzazione dell'infezione: antrace della faringe, antrace intestinale o antrace sistemico. E' problematico fare la diagnosi sul campo, dato che si può contaminare l'ambiente con le spore. E' una zoonosi.

Nomi alternativi: Bacillus anthracis, carbonchio batterico, febbre splenica

Informazione

E' una malattia poco comune, essendo il suino molto resistente all'infezione. E' necessario fare particolare attenzione nel manipolare i suini malati, oppure, le carcasse dei suini infetti: si tratta di una zoonosi. Esistono vaccini efficaci in alcuni paesi sia per  i suini, sia per l'uomo. Ci sono 3 forme di manifestazione clinica che dipende dalla localizzazione dell'infezione: antrace della faringe, antrace intestinale e antrace sistemico.

 

Sintomi

Suinetti lattanti, svezzamento ed ingrasso

  • Morte improvvisa senza sintomi (o colli decolorati e gonfi).
  • Febbre.
  • Feci con sangue.
  • Emmorragia nasale.

Scrofe

  • Malattia acuta.
  • Febbre.
  • Ansima respiratoria.
  • Morte improvvisa.
  • Golla infiammata, linfonodi del collo ed addome aumentati di volume ed emmorragici.
  • Feci con sangue.
  • Emmorragia nasale.

 

Cause/Fattori predisponenti

  • La fonte di infezione nelle scrofe è normalmente il mangime contaminato con spore di  Bacillus anthracis.

 

Diagnosi

Si deve sospettare di antrace se la scrofa viene trovata morta e alla necropsia si osservano tessuti emmorragici e linfonodi del collo ed addome aumentati di volume e congesti.

 

Controllo/Prevenzione

  • Evitare l'accesso alla terra o mangimi contaminati con spore.
  • La pennicilline è efficace.
  • E' possibile vaccinare, tuttavia raramente si presenta nei suini che è naturalmente resistente alla malattia.