Colite

La colite è un'infezione dell'intestino crasso di suini da 6 a 14 settimane di età che si caratterizza con diarrea non sanguinolenta e con poco o niente muco.

Nomi alternativi: Colite da spirochete, spirochetosi intestinale suina, colite, Brachyspira pilosicoli

Informazione

"Colite" significa infiammazione del grande intestino. In alcuni paesi è frequente nei suini in magronaggio - ingrasso e si caratterizza per diarrea. E' più raro quando i cereali sono macinati nel proprio allevamento

I suini colpiti normalmente hanno da 6-14 settimane di età e in qualsiasi gruppo, l'incidenza può arrivare al 50% del gruppo. Non si osserva nei suinetti lattanti o negli adulti, a volte in modo individuale nelle scrofe. Vari agenti possono essere coinvolti, ma la Brachyspira pilosicoli, un organismo che somiglia a quello della dissenteria suina è considerato importante.

 

Sintomi

Scrofe e suinetti lattanti

  • Non si verifica.

Svezzamento e Ingrasso

  • Normalmente compaiono in suini di rapido accrescimento da 6 a 14 settimane di età alimentati ad libitum com mangimi ad alta densità.
  • Primi segni:
    • Feci pastose, di aspetto similare a quello delle vacche, senza sangue e con poco o niente muco.
    • I suini sembrano normali.
  • Man mano che si aggrava:
    • Diarrea aqcuosa.
    • Disidratazione.
    • Dimagrimento.
    • Scarso accrescimento.

 

Cause/Fattori predisponenti

  •  Fattori della dieta. La malattia si osserva con tutti i tipi di mangimi, ma con quelli pelletati è più frequente. Si crede che il processo di pelletizzazione possa aver un effetto sui grassi portando a disturbi digestivi a livello del grande intestino.
  • E' più frequente nei mangimi ad alta energia e proteina (14,5 MJ ED/kg, 21% proteina).
  • Determinati componenti possono essere responsabili.
  • E' comune nei mangimi dove si utilizzano grassi per compattare il pellet.
  • Il flusso continuo di animali predispone alla malattia.

 

Diagnosi

Si basa nei sintomi clinici e nell'esclusione di altre cause di diarrea, in particolare la dissenteria suina. E' necessario procedere con esami di laboratorio assieme alla necroscopia di soggetti clinici non trattati. E' possibile che sia coinvolta una enteropatia.
 

Controllo/Prevenzione

  • La terapia con antibiotici non sempre hanno successo perche dipende della presenza di batteri primari o secondari. ma i seguenti prodotto usati nei mangimi danno risposta a livello di campo.
    • Lincomicina
    • Ossitetraciclina
    • Tiamulina
    • Tilosina
  • Per trattare i suini individualmente si può usare :  tiamulina, lincomicina, tilosina o ossitetraciclina.
  • Si deve considerare anche l'uso del zinco nel mangime ad un dosaggio di 2-3 kg per tonnellata, a volta l'enterite osservata si presenta dopo la sospensione delle prevenzione in svezzamento per il controllo dell'E. coli .

Atlante di Patologia

Consulta l'atlante delle immagini correlate a Colite