Leggere questo articolo in:

Catena di approvvigionamento alimentare: la Commissione Europea propone di aumentare la trasparenza dei prezzi

Le misure proposte si applicheranno ai settori della carne, delle uova, dei prodotti lattiero-caseari, degli ortofrutticoli, dei seminativi, dello zucchero e dell'olio d'oliva....

Martedì 28 Maggio 2019 (4 mesi 24 giorni fa)
mi piace

A seguito del divieto delle pratiche commerciali sleali e della cooperazione rafforzata dei produttori, la Commissione presenta oggi il 3° elemento volto a migliorare l'equità nella catena di approvvigionamento alimentare, introducendo una maggiore trasparenza in termini di modalità di comunicazione sui prezzi lungo quella catena.

La Commissione europea ha presentato oggi una proposta che fornirà informazioni cruciali sul modo in cui i prezzi vengono determinati quando i prodotti agroalimentari attraversano le diverse fasi della filiera alimentare.

Le differenze tra i prezzi di acquisto e di vendita possono fornire informazioni sui costi intermedi (come trasporto, assicurazione, stoccaggio, ecc.) Generati tra il venditore e l'acquirente. Una maggiore trasparenza può contribuire a migliorare le decisioni aziendali e aumentare la fiducia che avvengono pratiche commerciali approfondite tra le diverse fasi della filiera alimentare. Avere informazioni tempestive e facilmente accessibili sull'evoluzione del mercato è anche essenziale per essere in grado di competere efficacemente sui mercati mondiali.

Phil Hogan, commissario per l'agricoltura e lo sviluppo rurale, ha dichiarato: "Il rafforzamento della posizione degli agricoltori nella filiera alimentare è stata una priorità per la Commissione. In un mercato più trasparente, le informazioni sui prezzi sono accessibili in condizioni di uguaglianza e maggiore chiarezza, il che si tradurrà in una catena alimentare più equa e più equilibrata. Queste nuove regole integreranno la direttiva recentemente adottata che vieta le pratiche commerciali sleali, rafforzando la posizione degli agenti più deboli e più piccoli nella catena di approvvigionamento alimentare e la sua introduzione riflette lo straordinario sostegno pubblico a favore del rafforzamento della posizione dell'agricoltore in la filiera alimentare che si trova in tutta l'UE ».

Mentre molte informazioni sono disponibili su gran parte di ciò che accade nei mercati agricoli (prezzi, volumi di produzione, scorte, ecc.), Non vi sono praticamente dati di mercato su altri mercati chiave nella filiera agroalimentare, ossia i mercati che operano tra agricoltori e consumatori a livello di trasformazione alimentare e al dettaglio. Questa asimmetria informativa tra agricoltori e altri agenti nella filiera alimentare significa che gli agricoltori si trovano in una situazione di notevole svantaggio sul mercato e riducono la fiducia nel commercio equo. La mancanza di informazioni dai trasformatori e dai rivenditori sull'evoluzione del mercato è stata definita la "scatola nera" della filiera agroalimentare: con la proposta odierna verrà aperta la scatola.

Le misure proposte si applicheranno ai settori della carne, delle uova, dei prodotti lattiero-caseari, degli ortofrutticoli, dei seminativi, dello zucchero e dell'olio d'oliva. Prendono come base i sistemi e le procedure di raccolta dei dati che già esistono e che sono utilizzati dagli operatori e dagli Stati membri per comunicare alla Commissione le informazioni sul mercato, sebbene il loro ambito di applicazione sia ora più ampio. Ciascuno Stato membro sarà responsabile della raccolta di dati su prezzi e mercati. La Commissione raccomanda agli Stati membri di scegliere l'approccio economicamente più vantaggioso e che le piccole e medie imprese non sono mirate allo scopo di ridurre l'onere amministrativo. Gli Stati membri comunicano i dati alla Commissione che, attraverso il portale dei dati agroalimentari e gli osservatori del mercato dell'UE, a sua volta faciliterà l'accesso a tale controllo. È essenziale che gli Stati membri forniscano informazioni accurate e che lo facciano in modo tempestivo.

Conformemente alle procedure contemplate nel programma di migliore legislazione della Commissione, la proposta è ora sottoposta a un periodo di consultazione pubblica di quattro settimane. Sarà quindi adottato dalla Commissione europea e dovrebbe entrare in vigore sei mesi dopo la sua adozione.

Contesto

La Commissione ha lavorato per promuovere una catena di approvvigionamento alimentare più equa ed equilibrata fin dall'inizio del suo mandato.

Nel 2016 è stata creata la Task Force sui mercati agricoli per valutare il ruolo degli agricoltori nella catena di approvvigionamento alimentare globale e formulare raccomandazioni su come può essere rafforzato e migliorato.

Sulla base di queste raccomandazioni, nel 2017 la Commissione ha avviato una valutazione d'impatto iniziale e una consultazione pubblica sul miglioramento della catena di approvvigionamento alimentare, che comprendeva tre fattori: pratiche commerciali sleali, cooperazione dei produttori e la trasparenza del mercato.

Secondo un recente sondaggio di opinione a livello UE, pubblicato nel febbraio 2018, la grande maggioranza degli intervistati (88%) ritiene importante rafforzare il ruolo degli agricoltori nella filiera alimentare. In questa stessa linea, va notato che il 96% dei partecipanti alla consultazione pubblica del 2017 sulla modernizzazione della PAC concordava con la proposta che il miglioramento della posizione degli agricoltori nella catena di valore dovrebbe essere uno dei obiettivi della politica agricola comune dell'Unione.

L'anno scorso la Commissione ha presentato la sua proposta di vietare pratiche commerciali sleali nella catena di approvvigionamento alimentare, che è stata votata dai co-legislatori nell'aprile 2019. Queste nuove regole garantiranno la protezione di tutti gli agricoltori europei, così come piccoli e medi fornitori, contro le pratiche commerciali sleali nella catena di approvvigionamento alimentare.

Mercoledì 22 maggio 2019/ CE/ Unione Europea.
http://europa.eu/rapid

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags

Ultima ora

Bollettino settimanale di notizie del mondo dei suini

Non sei iscritto nella lista

18-Ott-201911-Ott-201904-Ott-201927-Set-2019

Fai il log in e spunta la lista

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui