Leggere questo articolo in:

Cina / Francia: autorizzazioni di esportazione per il settore suinicolo, carni suine e materiale genetico

Licenze di esportazione per 11 stabilimenti di carni suine e un accordo per esportare materiale genetico suino in Cina...

Martedì 19 Novembre 2019 (1 mesi 30 giorni fa)
mi piace

Dal 4 al 6 novembre 2019, nell'ambito della visita del Presidente della Repubblica francese, anche il Ministro dell'agricoltura e dell'alimentazione ha visitato la Repubblica popolare cinese.

Questo viaggio ha permesso di incontrare le autorità cinesi e i rappresentanti dei professionisti francesi presenti, oltre a firmare numerosi accordi a beneficio dei settori agricolo e agroalimentare francese.

L'incontro tra il Ministro Didier Guillaume e il Ministro delle Dogane della Cina ha permesso il rilascio di numerose autorizzazioni all'esportazione per le aziende francesi, tra cui 11 stabilimenti di carni suine e 17 celle frigorifere. I ministri hanno inoltre firmato un protocollo sul commercio di carne di pollame che si estende a specie diverse dal pollo, incluso il foie gras, nonché un accordo per esportare materiale genetico suino in Cina.

Venerdì 8 novembre 2019/ Ministère de l'Agriculture et de l'Alimentation/ Francia.
https://agriculture.gouv.fr

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?Se hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags

Ultima ora

Bollettino settimanale di notizie del mondo dei suini

Non sei iscritto nella lista

Fai il log in e spunta la lista

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?Se hai dimenticato la tua password te la inviamo qui