Leggere questo articolo in:

"Double nursing" come lattazione alternativa nelle scrofe iperprolifiche

Le scrofe "Double nursing-doppio allattamento" (DNS) alimentano 2 gruppi di suinetti pareggiati a circa 12 a 24 h dopo il parto e fino allo svezzamento...

Giovedì 22 Febbraio 2018 (1 anni 7 mesi 1 giorni fa)
1 mi piace

Le scrofe iperprolifiche producono più suinetti di quanto non possano allattare, dal momento che il numero di mammelle che produce latte materno della scrofa è minore (da dodici a sedici) rispetto al numero di suinetti nati vivi per figliata. Per ridurre al minimo la mortalità dei suinetti in lattazione, le dimensioni della figliata a 24 ore dopo il parto non dovrebbero superare il numero di capezzoli funzionali della scrofa. Le strategie per l'allattamento o l'alimentazione adeguata dei suinetti in eccedenza dopo le 24 ore sono limitate e sono principalmente limitate alla lattazione di questi suinetti da parte di altre scrofe (adozione), alla fornitura di sostituti del latte (formula) o allo svezzamento precoce e nutrendoli con mangimi adeguati.
Questo articolo descrive la progettazione e l'applicazione di una strategia chiamata "double nursing" (DN), attraverso la quale una scrofa allatta simultaneamente due figliate dalla nascita allo svezzamento.

Le scrofe "doppio allattamento" (DNS-Double nursing sows) alimentano due gruppi di suinetti, pareggiati a circa 12-24 ore dopo il parto, fino allo svezzamento. I due gruppi corrispondono per età e numero di suinetti. Un gruppo è costituito dalla propria figliata nata dal DNS e l'altro gruppo consiste in un'intera figliata di un'altra scrofa chiamata scrofa donatrice. La scrofa balia quindi è disponibile per i suinetti in eccesso dallo stesso lotto di nascite. Durante l'allattamento, le scrofe DNS sono alloggiate in gabbie parto standard. La doppia lattazione inizierà dopo che i suinetti di entrambe le figliate hanno ingerito il colostro dalle proprie madri. Un gruppo è ospitato nella gabbia parto con la scrofa DNS, mentre l'altro gruppo è alloggiato separatamente in una piccola gabbia con una fonte di calore, una mangiatoia fittizia e latte artificiale in un alimentatore. Due volte al giorno, preferibilmente ogni 12 ore, entrambi i gruppi vengono scambiati. Le scrofe selezionate per agire come DN devono soddisfare i seguenti criteri: 1) scrofe di due o più parti, 2) una mammella ben sviluppata con un minimo di quattordici capezzoli, 3) un comportamento calmo e materno.

Lo studio ha confrontato, in un periodo di tre anni, la mortalità dei suinetti e i parametri riproduttivi delle scrofe che hanno allattato due figliate con quelle che allattavano una singola figliata.

Nell'allevamento studiato, la strategia della doppia lattazione è stata determinata come strategia di successo. Le scrofe DNS hanno sperimentato una mortalità inferiore dei suinetti, nonostante la doppia strategia di allattamento. Gli effetti negativi sulla riproduzione si sono dimostrati limitati: si è verificato un effetto negativo sulle dimensioni delle figliate nelle figliate successive, ma non è stato rilevato alcun effetto significativo sull'intervallo svezzamento-copertura.

Manon A. M. Houben, Tijs J. Tobias and Manon M. C. Holstege. The effect of double nursing, an alternative nursing strategy for the hyper-prolific sow herd, on herd performance. Porcine Health Management 2017 3:2. https://doi.org/10.1186/s40813-016-0050-1

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags