Leggere questo articolo in:

MRSA CC398 nell'uomo e nei suini in Norvegia: prospettiva "One Health" sull'introduzione e trasmissione...

Staphylococcus aureus, resistente alla meticillina associato agli allevamenti (MRSA), persiste nelle popolazioni di animali, rappresentando una riserva per la trasmissione agli esseri umani. La comprensione delle vie di introduzione e la trasmissione è cruciale per controllare questa minaccia per la salute umana...Ricercatori della Norvegia hanno incluso tutti i focolai di MRSA (CC398) associati agli allevamenti, nell'uomo e nei suini in Norvegia tra il 2008 e 2014...

Martedì 25 Ottobre 2016 (3 anni 25 giorni fa)
mi piace

Staphylococcus aureus, resistente alla meticillina associato agli allevamenti (MRSA), persiste nelle popolazioni di animali di interesse zootecnico, rappresentando una riserva per la trasmissione agli esseri umani. La comprensione delle vie di introduzione e la trasmissione è cruciale per controllare questa minaccia per la salute umana.

Ricercatori della Norvegia hanno incluso tutti i focolai di MRSA (CC398) associati agli allevamenti, nell'uomo e nei suini in Norvegia tra il 2008 e 2014. I dati sono stati raccolti durante una estesa ricerca degli episodi, includendo lo studio dei contatti e la stretta vigilanza. Venne effettuata la sequenziazione di tutto il genoma dei ceppi isolati da tutti i casi dell'uomo e degli allevamenti di suini per sostenere e ampliare i risultati epidemiologici. La strategia nazionale include, inoltre, una politica di "ricerca e distruzione" a livello di allevamenti di suini.

Sono stati identificati 3 gruppi di focolai, includendo 26 allevamenti di suini, 2 macelli e 36 persone. L'introduzione primaria probabilmente avvenne per trasmissione umana a 3 allevamenti di scrofe con trasmissione secondaria ad altri allevamenti, principalmente attraverso il commercio di animali ed in minor misura attraverso l'uomo o i camion da trasporto. Tutti i ceppi isolati della MRSA CC398 dell'uomo, senza una correlazione epidemiologica con i focolai, erano geneticamente distinti dai ceppi isolati all'interno dei gruppi di focolai, il che indica una scarsa diffusione a livello di popolazione in generale.

Questo studio ha identificato strade prevedibili dell'introduzione e trasmissione della MRSA CC398: esposizione umana di origine occupazionale, commercio dei suini e veicoli per il trasporto animali. Questi risultati sono essenziali per mantenere le popolazioni dei suini indenni da MRSA e da una prospettiva di "One Health", prevenire che gli allevamenti di suini non si convertano in serbatoi per la trasmissione della MRSA per l'uomo...

Carl Andreas Grøntvedt; Petter Elstrøm; Marc Stegger; Robert Leo Skov; Paal Skytt Andersen; Kjersti Wik Larssen; Anne Margrete Urdahl; Øystein Angen; Jesper Larsen; Solfrid Åmdal; Siri Margrete Løtvedt; Marianne Sunde; Jørgen Vildershøj Bjørnholt. MRSA CC398 in humans and pigs in Norway: A «One Health» perspective on introduction and transmission. Clinical Infectious Diseases 2016; doi: 10.1093/cid/ciw552

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags