Leggere questo articolo in:

Proteine della membrana spermatica associate alla crioconservazione del seme suino

Le proteine della membrana spermatica dei verri possono spiegare le differenze nel successo della crioconservazione del seme e possono servire come marker di congelamento.

Giovedì 24 Gennaio 2019 (7 mesi 22 giorni fa)
mi piace

L'obiettivo di questo studio era di definire i marcatori proteici della capacità di congelamento del seme dei verri presenti nella membrana spermatica con l'aiuto di un approccio proteomico. Lo sperma di quattordici verri adulti fu sottoposto a congelamento lento e scongelamento rapido. Dopo lo scongelamento, sono stati analizzati il vigore e la motilità degli spermatozoi e, sulla base di questi risultati, i verri sono stati divisi in due gruppi: buona capacità di congelamento (GFEs) e capacità di congelamento insufficiente (PFE). Le proteine della membrana spermatica sono state estratte e sottoposte a elettroforesi bidimensionale. I gel colorati sono stati analizzati con mezzi computerizzati per indicare macchie di proteine espresse in modo differenziale, che sono state identificate mediante spettrometria di massa.

Sei verri hanno mostrato un buon congelamento con un vigore medio dello sperma e una motilità di 2,2 ± 0,8 e 41,8 ± 22,9, rispettivamente, mentre otto verri hanno mostrato un congelamento carente, con 1,9 ± 0,6 e 26,8 ± 17,5 della motilità degli spermatozoi, rispettivamente. Una media di 263 ± 62.2 punti per gel e 234.2 ± 54.6 punti sono stati rilevati in modo coerente in tutti i gel. Le intensità dei cinque punti erano significativamente differenti tra i gruppi. Il frammento Fc della proteina legante l'IgG e la lactadherina erano più intensi nel gruppo PFE, mentre l'arilsulfatasi e la subunità alfa 1 della proteina F-actina erano espressi più nel gruppo GFE. Il frammento Fc di IgG era maggiore nella membrana degli spermatozoi rispetto ai verri con carenza di congelamento agglutinando gli spermatozoi e diminuendo la motilità. La Lactadherina era probabilmente più alta nella membrana spermatica dei verri con un congelamento carente, che ha portato allo stress ossidativo del gamete. L'arilsulfatasi A era più alta nella membrana spermatica dei verri con una buona capacità di congelamento, giocando un ruolo nel metabolismo energetico dopo lo scongelamento. La F-actina capping alfa 1 era più alta negli spermatozoi dei verri con un buon congelamento del seme, unendosi ai filamenti di actina della coda dello spermatozoo.

Sulla base delle loro funzioni e interazioni con altre proteine, concludiamo che queste quattro proteine della membrana spermatica possono agire come potenziali marcatori di congelamento del seme di verro.

Daianny B.Guimarães, Tatyane B.Barros, Maurício F.van Tilburg, Jorge A.M.Martins, Arlindo A.Moura, Frederico B.Moreno, Ana C.Monteiro-Moreira, Renato A.Moreira, RicardoToniolli. Sperm membrane proteins associated with the boar semen cryopreservation. Animal Reproduction Science. Volume 183, August 2017, Pages 27-38. https://doi.org/10.1016/j.anireprosci.2017.06.005

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags