Leggere questo articolo in:

Con lei (la Cina) è arrivato lo scandalo dei prezzi

La Cina ha acquistato grandi quantità di tagli di carni suine in Europa da alcune settimane. Il prezzo dei suini in Cina ha avuto aumenti spettacolari...

Venerdì 6 Settembre 2019 (16 giorni fa)
1 mi piace

Abbiamo detto nel nostro precedente articolo che la palla era in aria ed abbiamo aspettato di vedere da quale lato della rete stava per cadere. Al momento i prezzo si stanno confermando (in Spagna) ed in agosto abbiamo aumentato un "quasi centesimo", il che è davvero eccezionale (in tutta la storia del mercato di Mercolleida solo nel 2013 il prezzo è aumentato in agosto). La palla è ancora in aria e vince l'opzione di cadere sul lato della salita, come si può dedurre dal resto dell'articolo...

La Cina, da alcune settimane, sta acquistando ingenti e smisurate quantità di tagli di carni suine (prosciutti, spalle, pancette) oltre ai sottoprodotti tradizionali in tutta Europa. I prezzi che si ottengono lì sono migliori di quelli europei e, di conseguenza, tutti i tagli di carni suine si muovono al rialzo in Europa...

Tradizionalmente la Cina ha un patrimonio suinicolo equivalente al 50% del patrimonio suinicolo mondiale (sì, la META' dei suini di tutto il mondo). Per più di un anno, la peste suina africana è stata ampiamente diffusa in tutto il territorio ed è evidente che la produzione locale ne ha risentito. Varie fonti indicano una riduzione superiore al 20% del totale.

Un semplice sguardo al grafico del prezzo degli ultimi mesi in Cina (grafico 1) ci permette di capire che la situazione è vicina alla "disperazione incontrollata". In effetti, negli ultimi due mesi il prezzo del suini vivo è aumentato del 40%; in Spagna di un modesto 1,10%.

Grafico 1. Prezzo del suino in Cina (CNY/kg vivo). Maggiori informazioni su 3tre3/Economia

L'intero mercato europeo della carne suina è molto sotto tensione. Gli aumenti riscontrati e confermati fino ad oggi nelle carni suine non sono stati sufficienti: gli aumenti continueranno e il mercato delle carni e dei tagli si consoliderà a un livello di prezzo superiore a quello attuale.

Tutta l'Europa esporta in Cina quantità molto grandi, di conseguenza si è verificato un effetto di rottura delle scorte nell'industria di trasformazione del Vecchio Continente e tutto ciò coincide con il ritorno dei vacanzieri nei loro normali luoghi di residenza con il conseguente aumento delle attività ( il noto fenomeno dei "rientri"). Lo squilibrio è molto importante e ci vorranno diverse settimane prima che le acque ritornino nel loro alveo.

L'attuale congiuntura delle carni suine è chiara: salire, salire e, alla fine, salire...Non c'è scampo: salita veloce e importante... La grande industria europea dei salumi si trova di fronte a un vero problema: avendo un impatto sugli aumenti delle materie prime (carni) è necessario trasferire questi aumenti sui prodotti finali, questo creerà grandi problemi. Possiamo solo affermare, con enfasi, che produrre insaccati per perdere denaro non può essere un'opzione.

Gli aumenti forti e determinati delle carni suine non si stanno trasferendo (almeno fino ad ora in Spagna) al suino vivo per varie ragioni:

  • Siamo al preludio dell'autunno ed è tempo che l'offerta di suini cresca a causa dei ritardi dovuti al caldo.
  • L'attuale livello dei prezzi dei suini è già considerato buono (se non molto buono) dagli allevatori.
  • Tutti i mercati nelle nostre immediate vicinanze (Germania, Olanda, Francia) si trovano in una situazione improvvisata: aspettare e vedere, senza alcun chiaro movimento verso gli aumenti.
  • I nostri suini spagnoli in carcassa, attualmente, pesano più di un chilo in più (1.200 g in particolare) rispetto allo scorso anno nelle stesse date.
  • Aspettare e vedere dall'attuale posizione comoda non sembra una cattiva opzione.

L'intera produzione europea di suini è fortunata: l'estate si chiude con una specie di super-premio inaspettato e generoso: si allunga il periodo del prezzo ottimale e la sopravvivenza di questo livello è più che garantito a medio termine. È molto chiaro che l'anno in corso offrirà risultati economici tanto straordinari che dovrebbero essere incorniciati per un ricordo storico in futuro... Questa è la realtà di oggi, godiamocela appieno...

Il grande Sofocle disse: "la gioia più grande è l'imprevisto" e, come corollario, menzioneremo un proverbio persiano che dice: "La metà della gioia consiste nel parlarne".

Guillem Burset

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags