Leggere questo articolo in:

Quello che non si vede delle zoppie (1/2)

Apparentemente, i problemi di zoppie rappresentano solamente il  5% delle cause di invio delle scrofe al macello…In base ai dati che abbiamo a disposizione (provenienti da oltre 330.000 scrofe commerciali) esistono moltissime, troppe, cause aspecifiche registrate come motivo di eliminazine delle scrofe al macello...

 

Abbiamo già parlato in precedenza in questa Sezione della prevalenza delle zoppie nelle scrofe in allevamento, pure della classificazione delle zoppie, le cause e come questo problema può compromettere i dati produttivi in allevamento in seguito all'eliminazione delle scrofe come causa "zoppia". Questo effeto è ben noto ed è stato dimostrato in varie pubblicazioni (Anil et al. 2009; Ehlorsson et al. 2009; Pluym et al. 2013).

Però… cosa succede con i dati delle perdite produttive di una o altra categoria di cause di eliminazione che sono classificate come "altre cause" o "sconosciuta", o ancora come "problemi di fertilità"?

  • Cosa succede con le scrofe inviate al macello con queste "cause" poco chiare? Qual'è la vera causa?
  • Cosa succede con le perdite riproduttive aspecifiche come i ritorni, calori deboli nelle scrofette?

La maggior parte delle volte, gli operatori in allevamento sono quelli che fanno la "diagnosi" delle cause e annotano le cause di eliminazione, ma non sono in grado di identificare chiaramente l'origine ed il problema originale, dando luogo ad una grande quantità di registrazioni poco precise ed inesatte che finiscono per non essere di aiuto nell'estrarre correttamente informazioni utili per il tecnico o per il responsabile.

In base ai dati che abbiamo a disposizione (provenienti da oltre 330.000 scrofe commerciali) esistono moltissime, troppe, cause aspecifiche registrate come motivo di eliminazine delle scrofe al macello.

 

Percentuali di differenti cause di eliminazione delle scrofe nel 2015

Grafico 1. Percentuali di differenti cause di eliminazione delle scrofe nel 2015.

 

Come mostra il Grafico 1, quasi la metà delle eliminazioni delle scrofe sono dovute all'età, e l'altro 55% non sono correlati con l'età. Abbiamo un esempio: nel 2015 di quasi 68.000 scrofe inviate al macello, oltre il 20% furono eliminate per cause "altro" o "sconosciuta". Oltre il 25% delle scrofe sono eliminate per  motivi riproduttivi più o meno specifici come: "scarsa produzione", "non viene in calore", "vuota al parto", "calori deboli" e altri ancora.

Apparentemente, i problemi delle zoppie rappresentano solamente il 5% delle cause di invio al macello.

Le zoppie normalmente vengono diagnosticate quando la prognosi di cura è compromessa, normalmente, la scrofa è già zoppicante, non  mangia o ha anche abortito. E' chiaro che in pratica nessun allevamento, di routine, fa uno "score" delle lesioni agli unghielli o di piccole alterazioni della postura o camminamento, e ancora meno su quelle scrofe che si presentano normali.

Durante gli ultimi 10 mesi, abbiamo visitato diversi allevamenti, con o senza sospetto di problemi rilevanti di zoppie, compilando i dati in modo oggettivo sull'incidenza delle lesioni agli unghielli con l'obiettivo di mappare la situazione reale in Spagna, per poi alla fine correlare con i registri di eliminazione delle scrofe con le cause aspecifiche di cui disponiamo (oltre 30.000 all'anno).

In questo articolo si mostrano le prime tendenze che emergono dai dati delle prime 550 scrofe analizzate, senza valutare per il momento la correlazione con i dati riproduttivi.

La metodologia di raccolta dei dati fu stabilita in forma numerica per evitare, per quanto possibile, la soggettività. Per unificare il criterio, la stessa persona fa un corso di formazione ai veterinari che collaborano con il progetto facendo le valutazioni assieme a loro. In segutio, questi collaboratori continuano ad inviare i dati degli allevamenti per aggiungere alla base dei dati.

Si raccolgono i moduli per lo score delle lesioni, tutte valutate dal grado 1 al grado 3. Se la scrofa non presenta lesioni, viene comunque registrata e non si assegna un valore.

 

Lesioni agli unghielli delle scrofe

I tipi di lesioni valutate sono:

  • Sovracrescita ed erosione del tallone
  • Fessura del tallone/suola
  • Linea bianca
  • Fessura nella parete orizzontale
  • Fessura nella parete verticale
  • Sovracrescita delle dita principali
  • Sovracrescita delle falangi ausiliarie


Lesioni agli  unghielli delle scrofe

Dopo di che, si registra il nº di parto della scrofa, lo stato fisiologico dove si trova (lattante, gestante, ferma, non coperta), localizzazione ed altre osservazioni libere che si possano valutare: non mangia, parto difficile, ecc o altro.

In ogni allevamento si valutano il 10% delle scrofe, che ci siano o no sospetti di lesioni agli unghielli. Il registro è totalmente aleatorio ed accompagna funzionalmente la struttura censuale dell'allevamento: se la popolazione ha il 23% di primipare, saranno valutate il 23% di questa categoria di parto (Grafico 2), però scelte a caso.

Struttura ideale delle scrofe, le più controllate saranno quelle di primo parto

Grafico 2. Struttura censuale delle scrofe valutate.

Articoli

Protocolli di copertura (I)24-Giu-2016 3 anni 2 mesi 30 giorni fa
Diminuire il numero delle balie in allevamento30-Mag-2016 3 anni 3 mesi 24 giorni fa

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags