Articoli su magronaggio

Tags
    Sezioni
    Diarrea neonatall causata da E. Coli (Cortesia Dr Hector Patullo)

    Strategie vaccinali per la prevenzione della malattia degli edemi e la diarrea da E.coli. Diarrea neonatale e post-svezzamento (2/2)

    24-Ott-2016 (1 anni 3 mesi 28 giorni fa)

    I programmi di vaccinazione per prevenire la diarrea neonatale e post-svezzamento nei suini, si devono stabilire in ogni allevamento. Raggiungere buoni livelli di immunità colostrale attraverso dei piani vaccinali nelle scrofe è il primo passo per prevenire la diarrea neonatale. Questo primo schema dovrebbe essere completato con l'induzione di immunizzazione attiva, nel pre o post-svezzamento per prevenire la diarrea post-svezzamento....

    1
    Strategie vaccinali per la prevenzione della malattia degli edemi

    Il livello dell'alimentazione influisce sugli accrescimenti e sul comportamento dei suini all'ingrasso...

    19-Ott-2016 (1 anni 4 mesi 2 giorni fa)
    Uno degli obiettivi principali della produzione suinicola è aumentare l'efficienza nell'incremento in massa muscolare. La frequenza delle visite alla mangiatoia è correlato con la selezione genetica per una maggior efficienza della trasformazione, essendo che i suini più efficienti sono quelli che visitano meno volte le mangiatoie rispetto ai suini meno efficienti. Mentre attualmente la maggior parte dei sistemi di produzione suinicola utilizzano l'alimentazione ad libitum, studi recenti indicano che l'alterazione dei modelli di alimentazione possono migliorare l'efficienza alimentare. Pertanto, l'obbiettivo di questo studio fu comparare 2 tipi di alimentazione e valutare il loro impatto sulla deposizione dei tessuti corporei, il comportamento alimentare e l'attività nei suini all'ingrasso....
    Livello alimentazione su accrecimento e comportamento nei suini
    Management dell'alimentazione in svezzamento

    Management dell'alimentazione in fase di svezzamento...

    03-Ott-2016 (1 anni 4 mesi 18 giorni fa)

    La maturità dell'apparato digestivo dei suinetti si completa tra le 7-10 settimane di vita. Questi aspetti limitanti devono essere considerati per la formulazione di diete in fase di svezzamento. La responsabilità del nutrizionista non è solo soddisfare i fabbisogni nutrizionali dei suinetti per un buon accrescimento e conversione in peso, ma anche quella di incentivare un corretto sviluppo dell'apparato digerente ed immunitario dei suinetti...

    2
    Management dell'alimentazione in fase di svezzamento...