Leggere questo articolo in:

L'agricoltura-zootecnia e la riduzione delle emissioni dei gas ad effetto serra...suggerimenti pratici da applicare con urgenza...vedi Documento Ufficiale FAO- SOFA 2016...

Già si fanno sentire gli effetti globali negativi delle variazioni climatiche su alcune rese delle colture dei cereali....

Lunedì 24 Ottobre 2016 (2 anni 10 mesi 24 giorni fa)
mi piace

L'impegno per sradicare la fame e la povertà deve essere accompagnato da una rapida trasformazione dei sistemi agricoli e alimentari per adattarsi ad un pianeta sempre più caldo:la FAO avverte in un nuovo report...

L'agricoltura, compredendo la silvicoltura, la pesca e l'allevamento del bestiame genera circa un quinto delle emissioni di gas serra nel mondo. Il settore agricolo deve fare di più per combattere il cambiamento climatico, mentre ci si sforza per superare il suo impatto, secondo l'ultima edizione del rapporto Lo stato mondiale dell'agricoltura e dell'alimentazione 2016 (SOFA, in sigla inglese).

La FAO avverte che la strategia di "continuare a fare come al solito" può fare altri milioni di vittime della fame, che non sarebbe accaduto in futuro senza i cambiamenti climatici...

Rinnovare i sistemi agricoli e alimentari sarà complesso a causa del gran numero di attori coinvolti, la molteplicità dei sistemi agricoli e la trasformazione dei prodotti alimentari, e le differenze tra ecosistemi. Tuttavia, gli sforzi devono iniziare seriamente ora: si prevede che gli effetti negativi dei cambiamenti climatici peggiori con il tempo, come si rileva nella relazione.

E' ora di passare dagli impegni alle azioni

"Il 2016 deve essere l'anno di passaggio dagli impegni all'azione", ha esortato Graziano da Silva, notando che la comunità internazionale lo scorso anno ha raggiunto un consenso sugli obiettivi di sviluppo sostenibile, e l'accordo di Parigi sul clima è pronto per entrare in vigore.

Il rapporto FAO sottolinea che il successo nel trasformare i sistemi alimentari e agricoli dipende fortemente dall'urgenza di sostenere i piccoli agricoltori ad adattarsi ai cambiamenti climatici.

Il rapporto SOFA 2016 descrive i modi alternativi ed economicamente sostenibili per aiutare i piccoli agricoltori ad adattarsi ed i mezzi di sostentamento di coloro che sono più esposti alle minacce del cambiamento climatico -spesso popolazioni rurali più resilienti.

Il rapporto fornisce la prova che l'adozione di pratiche di "clima-smart", come varietà di colture efficienti ad utilizzare l'azoto e il calore tollerante, lavorazione del terreno e la gestione della fertilità del suolo integrata, aumentare la produttività e il reddito agricoltori. Solo l'adozione diffusa di pratiche efficienti nell'uso dell'azoto ridurrà il numero di persone a rischio di malnutrizione in più di 100 milioni di persone.

Il cammino da seguire

Già si fanno sentire gli effetti negativi del cambiamento climatico globale sulla resa delle colture di cereali. Il cambiamento climatico rischia di portare ad una perdita di contenuto nutrizionale di alcuni alimenti, come la riduzione dello zinco, ferro e proteine ​​in cereali di base, e portare nuovi problemi di salute, tra cui la diarrea per gli esseri umani e le varie malattie animali transfrontaliere .

Al di là del 2030, secondo le prove scientifiche, si sentiranno sempre più pressioni ovunque negative sulla produzione alimentare. Fino ad allora, l'impatto negativo delle alte temperature è molto inclinato verso i paesi in via di sviluppo, indicando le prospettive poco rosee per l'autosufficienza alimentare.

SOFA 2016 sottolinea che maggiori finanziamenti sul clima sono necessari per coprire gli sforzi dei paesi in via di sviluppo sui cambiamenti climatici. I fondi pubblici a livello internazionale per adattamento ai cambiamenti climatici e la mitigazione sono in aumento e, anche se sono ancora relativamente modesti, può fungere da catalizzatore per un aumento dei flussi di investimenti pubblici e privati. un aumento dei fondi per la lotta contro il cambiamento climatico per l'agricoltura, pesca e silvicoltura sostenibile è necessario, e per finanziare la trasformazione su larga scala e lo sviluppo di sistemi di produzione alimentare clima-smart. Adattamento e mitigazione dei cambiamenti climatici devono andare di pari passo...

Se non si agisce, l'agricoltura rimane un importante emettitore mondiale di gas serra. Tuttavia, l'adozione di pratiche di clima-smart e aumentando la capacità del suolo e delle foreste per catturare le emissioni di carbonio può essere ridotto aumentando la produzione di cibo per una popolazione mondiale in crescita, secondo un nuovo rapporto della FAO: sistemi alimentari in grado di fornire un ulteriore contributo, riducendo al minimo le perdite e gli sprechi alimentari, nonché la promozione di un'alimentazione più sana, hanno anche un impatto ambientale minore...

Lunedì 17 ottobre 2016/ FAO.
http://www.fao.org

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags

Ultima ora

Bollettino settimanale di notizie del mondo dei suini

Non sei iscritto nella lista

13-Set-201906-Set-201930-Ago-201923-Ago-2019

Fai il log in e spunta la lista

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui