Leggere questo articolo in:

La FAO sollecita un'azione internazionale contro la resistenza antimicrobica

Oltre alle considerazioni di salute umana, la comparsa di microbi resistenti agli antibiotici e altri agenti farmaceutici minaccia la salute degli animali e quindi hanno un impatto sui mezzi di sussistenza rurali e sulla sicurezza alimentare.

Martedì 16 Febbraio 2016 (3 anni 6 mesi 8 giorni fa)
mi piace

La resistenza agli antimicrobici (AMR in sigla inglese) è una minaccia emergente per la salute pubblica che richiede un coordinamento a livello globale contro il rischio che rappresenta per gli sforzi di sicurezza alimentare, ha detto oggi il vice Direttore Generale della FAO, Helena Semedo.
Oltre a considerazioni di salute umana, la comparsa di microbi resistenti agli antibiotici e altri agenti farmaceutici minaccia la salute degli animali e quindi hanno un impatto sui mezzi di sussistenza rurali e la sicurezza alimentare. "La AMR è una minaccia globale in questo mondo interconnesso non può essere risolto solo in Europa", ha detto Semedo.

Necesssità di garantire la sicurezza alimentare

Per contribuire a combattere la MAR e raggiungere i suoi obiettivi strategici e ridurre la fame e la povertà rurale, l'agricoltura sostenibile e mezzi di sussistenza più resilienti- FAO opera su più fronti. Da un lato lavora a stretto contatto con l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e l'Organizzazione mondiale per la salute animale (OIE), presente anche alla conferenza di Amsterdam, così come a livello globale attraverso le linee guida in materia di sicurezza alimentare del Codex Alimentarius e programmi specifici sul terreno in decine di paesi in tutti i continenti.
Anche se applaudito interesse dell'Europa per la causa e nei Paesi Bassi, in particolare riducendo la quantità di farmaci utilizzati nel suo settore zootecnico di quasi il 60 per cento negli ultimi anni, Semedo ha detto: "La vera sfida che abbiamo è quella di portare questi sforzi ai paesi bisognosi e poveri. " "Il rischio di AMR si presenta molto elevato nei paesi in cui la legislazione, la sorveglianza, la prevenzione e il monitoraggio sono deboli o inadeguate", ha aggiunto.
Data la velocità di oggi di viaggio, un corpo con AMR in un paese può arrivare a un altro in poche ore, che mette in evidenza i vantaggi che avrebbero ottenuto tutti i paesi ad investire nella sensibilizzazione della AMR, rafforzando la loro sistemi di salute pubblica e animale, e l'igiene migliorare tutta la catena di produzione alimentare per garantire la sicurezza nei mercati.
Dato che sette su 10 nuove malattie umane che vengono scoperte sono di origine animale, Semedo ha sottolineato l'importanza fondamentale delle pratiche agricole e sistemi alimentari nel tentativo di controllare la AMR, rafforzando l'impegno della FAO per mettere a fuoco " uno Salute “One-Health”)che collega gli esseri umani, gli animali e l'ambiente.

"La FAO ha una posizione unica per contribuire allo sforzo internazionale per affrontare la resistenza antimicrobica," ha detto Semedo.

Mercoledì 10 febbraio 2016/ FAO.
http://www.fao.org

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags

Ultima ora

Bollettino settimanale di notizie del mondo dei suini

Non sei iscritto nella lista

23-Ago-201916-Ago-201909-Ago-201902-Ago-2019

Fai il log in e spunta la lista

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui