Leggere questo articolo in:

FEFAC: Spagna 2° produttore di mangimi della UE, vedi grafici esplicativi situazione UE...

La Spagna è il 2°più grande produttore di mangimi per animali nell'UE, in crescita del 1,6% rispetto al 2015, dietro la Germania...

Giovedì 28 Settembre 2017 (1 anni 5 mesi 24 giorni fa)
mi piace

Secondo le stime della produzione di FEFAC per l'anno 2016, in un documento aggiornato a giugno 2017, la Spagna è stata il secondo più grande produttore di mangimi per animali nell'UE, con un aumento del 1,6% rispetto al 2015, dietro la Germania (diminuzione del 0,1% rispetto al 2015), con la Francia al terzo posto (in calo del 3,4% rispetto al 2015).

La produzione totale di mangimi in Spagna ha raggiunto, nel 2016, 34.029.299 t. Tale importo è la somma della produzione di mangimi da parte di tutti i produttori di mangimi, vale a dire tutti coloro che hanno il codice di attività C o E nel registro delle imprese. La produzione di mangimi è pertanto aumentata dell'8,6% rispetto al valore del 2015.

La produzione di mangimi per la fornitura di animali ha raggiunto 32.947.115 tonnellate, il 96,8% della produzione totale prodotta. La quantità di alimenti per animali alimentati nel 2016 è aumentata di quasi l'8% rispetto al 2015. Per altre specie (animali da compagnia, pellicce e altre specie) sono state dichiarate 1.082.152 tonnellate, che supera il 6,9% la cifra raggiunta nel 2015.

Per le comunità autonome, la Catalogna continua ad essere la principale area di produzione, con 6.511.502 t, seguita da Andalusia (5.316.969 t), Aragona (4.375.618 t) e Castilla y León (4.321.018 t). Dovremmo evidenziare l'aumento della quantità di mangimi dichiarata in Andalusia rispetto agli anni precedenti, a causa della richiesta di presentare i dati agli operatori.

Per quanto riguarda il tipo di mangime, vale la pena menzionare la diminuzione della produzione di mangimi medicati sul totale dei mangimi prodotti, che nel 2015 è del 13,8% e diventa il 12,5% nel 2016. Il 13,5 del totale PM prodotto, corrisponde al mangime contenente antiparassitari non utilizzati come promotore della crescita. D'altra parte, la quantità di mangimi biologici prodotti nel 2016, rispetto all'alimentazione totale prodotta, è stata ridotta da quasi lo 0.11% allo 0.092%. Per specie di destinazione, l'avicoltura (42,4%), bovini (28,2%) e prodotti "multispecie" (18,3%) continuano ad essere evidenziati per questo gruppo di mangimi.

Venerdì 15 settembre 2017/ SILUM/ Spagna.
http://aplicaciones.magrama.es/silum

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags

Ultima ora

Bollettino settimanale di notizie del mondo dei suini

Non sei iscritto nella lista

22-Mar-201915-Mar-201908-Mar-201901-Mar-2019

Fai il log in e spunta la lista

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui