Leggere questo articolo in:

La Commissione aumenta la pressione sugli Stati Membri che non applicano la Direttiva del benessere per le scrofe gestanti

La Commissione chiede a Belgio, Cipro, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Polonia e Portogallo che sanino le mancanze rilevate nell'applicazione della legislazione vigente relativa al benessere delle scrofe gestanti.

Giovedì 28 Febbraio 2013 (5 anni 3 mesi 24 giorni fa)

La Commissione chiede a Belgio, Cipro, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Polonia e Portogallo che sanino le mancanze rilevate nell'applicazione della legislazione vigente relativa al benessere delle scrofe gestanti.

La decisione di passare all'alloggiamento delle scrofe in gruppo fu presa nel 2001 in maniera che gli Stati Membri avessere 12 anni per poter attuare la Direttiva. Tuttavia, a tutt'oggi e nonostante le reiterate lamentele della Commissione, gli Stati Membri su citati non hanno ancora completamente compiuto gli adeguamenti alla legislazione della UE.

Se entro due mesi questi stati membri non daranno risposte esaustive , la Commissione prenderà misure necessarie per l'attuazione di detta Direttiva.

Giovedì 21 febbraio 2013/ Commissione Europea/ Unione Europea.http://europa.eu

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags

Ultima ora

Bollettino settimanale di notizie del mondo dei suini

Non sei iscritto nella lista

15-Giu-201808-Giu-201801-Giu-201828-Mag-2018

Fai il log in e spunta la lista

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui