Leggere questo articolo in:

La castrazione chirurgica influenza le prestazioni produttive dei suini in lattazione

La castrazione chirurgica ha un impatto negativo sulla produzione durante il periodo dell'allattamento, specialmente nei suini nei tre quartili inferiori per il peso corporeo.

Mercoledì 4 Aprile 2018 (6 mesi 13 giorni fa)
1 mi piace

La castrazione chirurgica è ancora praticata in molti paesi dell'UE per evitare comportamenti aggressivi indesiderati e odori sessuali (odore di verro) nella carne. Tuttavia, le prove dimostrano che la castrazione è dolorosa e ha un effetto dannoso sulla salute dei suini. Questo studio ha studiato gli effetti clinici e produttivi della castrazione chirurgica durante l'allattamento.

Lo studio ha incluso 3696 suini maschi da 3 a 6 giorni di vita da 721 figliate provenienti da due diversi allevamenti. All'interno di ogni figliata, metà dei maschi rimanevano maschi intatti (IM) e l'altra metà era chirurgicamente castrata (CM). La castrazione chirurgica è stata eseguita da un operatore d'allevamento qualificato. Sono stati misurati L'incremento medio giornaliero (ADG), il peso corporeo allo svezzamento, la percentuale di mortalità pre-svezzamento e l'uso di antibiotici. Le concentrazioni di proteine sieriche della fase acuta dei suini (PigMAP) sono state analizzate prima della castrazione e dei giorni 1 e 10 dopo la castrazione.

Tra i due gruppi non sono state osservate differenze globali nel peso corporeo allo svezzamento e nella GMD. Tuttavia, sono state osservate differenze quando gli stessi effetti sono stati analizzati nel 25% meno pesanti, 50% medi e 25% di suini più pesanti alla nascita. La percentuale di mortalità pre-svezzamento era più alta nei suini CM rispetto ai suini IM (6,3% vs 3,6%, p <0,001), specialmente per il gruppo di animali di peso inferiore (12,2% vs 6, 2%, p = 0,02) e peso medio (5,5% vs 2,7%, p = 0,04). Nel gruppo di suini più pesanti, la percentuale di mortalità pre-svezzamento non era influenzata dalla castrazione, ma il gruppo IM tendeva a mostrare un GMD più elevato (p = 0,06) e il peso corporeo (8,0 kg vs 7,8 kg, p = 0,05) rispetto al gruppo CM.

Non ci sono state differenze nella percentuale di suini trattati con antibiotici tra i due gruppi (5,8% vs 5,8%, p = 0,98) in questo studio. In relazione a PigMAP, nel gruppo CM è aumentato il giorno dopo la castrazione (0,944 mg / ml contro 0,847 mg / ml, p = 0,025), sebbene non vi fossero differenze tra i gruppi il giorno 10 dopo la castrazione.

La castrazione chirurgica ha un impatto negativo sulla produzione durante il periodo dell'allattamento poiché provoca un aumento della percentuale di mortalità pre-svezzamento, specialmente nei suini nei tre quartili inferiori per il peso corporeo, e influenza negativamente il peso corporeo allo svezzamento nei suinetti nati nel più alto quartile per il peso corporeo.

Joaquin Morales, Andre Dereu, Alberto Manso, Laura de Frutos, Carlos Piñeiro, Edgar G. Manzanilla and Niels Wuyts. Surgical castration with pain relief affects the health and productive performance of pigs in the suckling period. Porcine Health Management, 20173:18. https://doi.org/10.1186/s40813-017-0066-1

Articoli correlati

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags