Leggere questo articolo in:

Rilevanti misure per prevenire la diffusione della PSA (Peste Suina Africana) nel settore dei suini domestici nell'Unione Europea

Lo studio rivede la letteratura esistente sulle misure per prevenire la diffusione della peste suina africana nel settore dei suini domestici dell'UE, distinguendo tra aziende agricole commerciali, non commerciali e all'aperto...

Mercoledì 27 Giugno 2018 (19 giorni fa)

Durante l'ultimo decennio, la peste suina africana (PSA) si è diffusa dalla regione del Caucaso verso i paesi dell'Unione dell'Europa orientale, colpendo le popolazioni di suini domestici e cinghiali. Al fine di evitare la diffusione della PSA, sono state stabilite misure rivolte a entrambe le popolazioni. Tuttavia, nonostante questi sforzi, la presenza di PSA è stata segnalata in tredici diversi paesi (Georgia, Azerbaigian, Armenia, Federazione Russa, Ucraina, Bielorussia, Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Moldavia, Repubblica Ceca e Romania)*. In assenza di un vaccino efficace o di un trattamento efficace per la PSA, l'introduzione e la diffusione di questa malattia negli allevamenti di suini domestici può essere prevenuta solo attraverso il rigoroso rispetto delle misure di controllo.

Questo studio ha riesaminato sistematicamente le misure disponibili per prevenire la diffusione della PSA nel settore dei suini domestici dell'UE, distinguendo tra aziende agricole commerciali, non commerciali e all'aperto. Un totale di 52 documenti sono stati selezionati per il processo di revisione finale, che comprendeva articoli scientifici, relazioni, documenti UE e raccomandazioni ufficiali, tra le varie... Da questa revisione della letteratura, 37 misure sono state identificate come misure preventive per l'introduzione e la diffusione di PSA. Successivamente, queste misure sono state valutate da esperti di PSA per la loro rilevanza nel controllare la diffusione della PSA nei tre tipi di aziende menzionate.

Tutti gli esperti concordano sul fatto che alcune delle misure preventive importanti per i tre tipi di aziende agricole sono state: identificazione degli animali e registri delle aziende agricole; la rigorosa applicazione del divieto di nutrire gli animali con resti di cibo; e il contenimento dei suini, con l'obiettivo di non permettere il contatto diretto o indiretto tra suini e suini o suini e cinghiali. Altre importanti misure preventive per tutte le aziende agricole sono state la formazione degli allevatori, lavoratori e operatori; nessun contatto tra allevatori, personale agricolo e suini esterni; corretto smaltimento di cadaveri e detriti alimentari; Smaltimento adeguato di liquami e animali morti e astenersi dalle attività venatorie durante le 48 ore prima del contatto con i suini domestici. Infine, tutti gli esperti hanno identificato che le misure preventive importanti per le aziende agricole non commerciali e all'aperto devono migliorare l'accesso di questo tipo di allevamento ai veterinari e ai servizi sanitari.

*Attualmente, sono stati segnalati casi anche in Ungheria.

Jurado C, Martínez-Avilés M, De La Torre A, Štukelj M, de Carvalho Ferreira HC, Cerioli M, Sánchez-Vizcaíno JM, Bellini S; Relevant Measures to Prevent the Spread of African Swine Fever in the European Union Domestic Pig Sector; Front Vet Sci. 2018 Apr 16;5:77. doi: 10.3389/fvets.2018.00077. eCollection 2018. PMID: 29713637 PMCID: PMC5912175 DOI: 10.3389/fvets.2018.00077

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags