Leggere questo articolo in:

Supplemento di L-prolina durante l'inizio della gestazione nelle scrofe con diversa parità (N° di parto)

L'integrazione con L-prolina durante l'inizio della gravidanza migliora le dimensioni della figliata e il peso alla nascita dei suinetti nelle scrofe con un bilancio energetico negativo.

Mercoledì 12 Settembre 2018 (2 mesi fa)
mi piace

La prolificità dipende dal numero di ovulazioni e / o perdite di embrioni durante l'impianto e le fasi iniziali dopo l'impianto. Gli AA funzionali (essenziali o non essenziali) svolgono un ruolo preminente, come la sintesi di proteine, poliammine e il NO, nello sviluppo della placenta, del concetto e delle strutture associate. Precedenti studi sulle scrofette condotti in condizioni sperimentali suggeriscono che l'integrazione con AA può essere una strategia promettente per ridurre l'incidenza delle perdite embrionali, sebbene in condizioni di campo possano produrre risultati diversi.

Il presente studio ha valutato gli effetti dell'integrazione a breve termine con L-prolina durante le fasi di impianto dell'embrione su dimensioni della figliata e peso alla nascita dei suinetti in scrofe di diversa parità(N° di parti) e in condizioni commerciali. Sono state utilizzate 115 scrofe incrociate di razza Landrace × Yorkshire che erano state inseminate. Le scrofe sono state distribuite in base all'età, al numero di parti e al peso corporeo, a un gruppo supplementato (14 g / die di L-prolina) o a un gruppo di controllo senza supplemento L-prolina.

Non ci sono prove di differenze significative nelle scrofe pluripare con tre o più parti. Tuttavia, l'integrazione con L-prolina ha aumentato le prestazioni riproduttive delle scrofe primipare molto prolifiche e di tutte le scrofe di secondo parto. Le scrofe integrate avevano suinetti con un peso maggiore alla nascita e, solo numericamente, avevano un numero maggiore di suinetti nati vivi (circa due, non significativi). Un peso alla nascita più elevato è stato associato a differenze nella distribuzione del peso dei suinetti all'interno della figliata. Le scrofe integrate avevano 3,5 suinetti più di 1,3 kg di peso (10,7 vs 7,3) e tendevano ad avere più suinetti ≥ 1,3 kg (69,1 vs 54,4%), con meno suinetti al di sotto di 1 kg di peso corporeo (6,9 vs 14,9%).

Questi risultati suggeriscono che gli effetti dell'integrazione della L-prolina sulla dimensione della figliata e del peso alla nascita sono stati modulati dalle caratteristiche materne. Più specificamente per parità(N° di parto) e prolificità. Poiché gli effetti positivi sono stati osservati nelle scrofe del secondo parto e nelle primipare altamente prolifiche, potrebbe essere che l'integrazione sia redditizia solo per le scrofe con un bilancio energetico compromesso.

Gonzalez-Añover, P., and A. Gonzalez-Bulnes. 2017. Maternal age modulates the effects of early-pregnancy L-proline supplementation on the birth-weight of piglets. Animal reproduction science 181: 63-68. https://doi.org/10.1016/j.anireprosci.2017.03.016

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags