Leggere questo articolo in:

La natura è perfetta. Momento ottimale della copertura

L'autore pianifica quale sia il giorno migliore per coprire le scrofe e mostra i risultati ottenuti svezzando di lunedi.

Lunedì 1 Aprile 2013 (6 anni 5 mesi 14 giorni fa)
mi piace

Alla natura non si insegna niente. Molti anni di lavori continui ed in miglioramento ha fatto sì che le differenti specie sviluppino meccanismi per raggiungere l'obiettivo finale: la perpetuazione in natura , riproducendosi in modo efficace.

La presenza del calore nelle femmine è uno di questi meccanismi.

Essendo il processo di copertura un evento "caro" che richiede una spesa energetica considerevole, si cerca di risparmiare, minimizzando le coperture non necessarie, che non hanno possibilità di successo.

La presenza del calore, è l'unico momento in cui le femmine sono recettive al maschio e hanno come finalità la sincronizzazione tra ovulazione e copertura.

Il criterio di copertura efficace si èmodificato negli ultimi anni. Prima si considerava efficacia arrivare all'80% di portata al parto e 11 nati totali, per migliorare questi risultati è necessario "pescare" tutti gli ovuli risultanti dell'ovulazione , sopratutto quelli arrivati per primi: i migliori.

La natura, nonostante sia sapiente, non sapeva che esistono i fine settimana e che gli animali sarebbero stati allevati in modo intensivo. La natura, ad oggi, non ha ancora trovato soluzioni per questo fatto: sarà nostro compito dare una soluzione.

In varie pubblicazioni, ho commentato che uno dei dati più importanti che dobbiamo conoscere per produrre con efficienza è la durata della gestazione. Questo ci permetterà di organizzare i lavori in allevamento per cercare di evitare i parti a fine settimana.

Svezzamento Coperture Parto (115 giorni di gestazione) Parto (116 giorni di gestazione)
lunedi, 01 ottobre 2012 venerdì, 05 ottobre 2012 lunedì, 28 gennaio 2013 martedì, 29 gennaio 2013
martedi, 02 ottobre 2012 sabato, 06 ottobre 2012 martedì, 29 gennaio 2013 mercoledì, 30 gennaio 2013
mercoledì, 03 ottobre 2012 domenica, 07 ottobre 2012 mercoledì, 30 gennaio 2013 giovedì, 31 gennaio 2013
giovedì, 04 ottobre 2012 lunedì, 08 ottobre 2012 giovedì, 31 gennaio 2013 venerdì, 01 febbraio 2013
venerdì, 05 ottobre 2012 martedì, 09 ottobre 2012 venerdì, 01 febbraio 2013 sabato, 02 febbraio 2013
sabato, 06 ottobre 2012 mercoledì, 10 ottobre 2012 sabato, 02 febbraio 2013 domenica, 03 febbraio 2013
domenica, 07 ottobre 2012 giovedì, 11 ottobre 2012 domenica, 03 febbraio 2013 lunedì, 04 febbraio 2013

Nella tabella si mostrano le date previste di copertura e parto dipendendo dal giorno dello svezzamento, ipotizzando un intervallo svezzamento copertura (ISC) di 4 giorni e una durata di gestazione di 115 o 116 giorni.

L'ISC può sembrare corto, ma è quello osservato oggi con le genetiche attualmente utilizzate, ad elevata produttività di latte e suinetti.

In rosso segno i giorni meno favorevoli per realizzare un determinato lavoro, in arancione i giorni in cui la disponibilità è inferiore alla normalità.

Per quanto riguarda l'attenzione ai parti, il venerdì viene considerato un giorno arancio, dato che non serve solo assistere ai parti, ma anche a provvedere ad un buon inizio ai suinetti. Se si desidera che i suinetti assumano correttamente il colostro non possiamo iniziare a fare i pareggiamenti fino al giorno dopo il parto. Parti di venerdì richiedono maggiore attenzione durante il fine settimana per assicurare un buon inizio della lattazione.

Osservando la tabella, teoricamente, i giorni migliori per svezzare sono i lunedi, giovedi e martedi.

Alla radice di un caso di pochi nati, che si è presentato in un allevamento dove non si poteva consegnare il seme il lunedi, ho iniziato a pianificare quale sarebbe stato il giorno migliore della settimana per coprire, oppure, per svezzare. In quella occasione, abbiamo deciso di svezzare parte delle scrofe il lunedì.

In seguito i risultati ottenuti dopo svezzamento di alcune scrofe di lunedi in differenti sistemi produttivi, dove per un certo periodo le scrofe sono state svezzate in parte lunedi ed in parte giovedi.

Figura 1. NT per giorno di copertura

NT per giorno di copertura

Nel valutare i numeri dei nati totali per giorno di copertura, possiamo osservare che il miglior giorno era il venerdì.

Si sono potute osservare anche le differenze di fertilità a seconda del giorno di copertura. I migliori risultati li abbiamo ottenuti con le coperture di martedi, venerdì, lunedì e sabato.

Figura 2. % fertilità

% fertilità

Osservando il numero degli svezzati a partire dal giorno di copertura, non restano dubbi: il giorno migliore per svezzare era il lunedì.

Figura 3. NTper giorno di svezzamento

NT per giorno di svezzamento

Una delle cose che si osserva svezzando le scrofe di lunedì è che iniziano a venire in calore prima, rispetto alle scrofe svezzate il giovedì.

Nel grafico seguente, si rappresenta la % di scrofe venute in calore per giorno dopo lo svezzamento. Solitamente è normale trovare a 4 giorni dallo svezzamento circa il 50% delle scrofe da coprire. Quando si svezza il lunedì la % di scrofe coperte a 4 o 5 giorni dopo lo svezzamento è maggiore di quando lo svezzamento è di giovedì.

Figura 4. % di scrofe che vengono in calore dopo lo svezzamento

% di scrofe in calore per giorno dopo lo svezzamento

Se si valuta la % accumulata di scrofe che vengono in calore dopo lo svezzamento, si può osservare che lo svezzamento di lunedì, ossia 5 giorni dopo, circa il 90% delle scrofe sono già coperte , mentre il 90% per le scrofe svezzate il giovedi viene raggiunto dopo 2 o 3 giorni.

Figura 5. % accumulato di scrofe che vengono in calore dopo lo svezzamento

% accumulato di scrofe in calore dopo lo svezzamento

Non ci sono dubbi che per ottenere un buon calore è necessario fare una buona ricerca giornaliera dopo la copertura.

Normalmente le scrofe migliori, che hanno ovulazioni più numerose, sono quelle che per prime vengono in calore ed iniziano prima ad ovulare.

Nel caso particolare della scrofa, l'ovulazione non è un evento a brevissima durata, è un "processo". Gli ovuli non arrivano all'ovidotto tutti in una volta, ed è necessario che quando arrivano, gli spermatozoi siano già li e siano capacitati affinchè avvenga la fertilizzazione. La capacitazione degli spermatozoi può impiegare anche 24 ore dall'inseminazione.

Per raggiungere buoni risultati è necessario poter fertilizzare tutti gli ovuli disponibili. Svezzare il lunedì probabilmente permette di stimolare più intensamente le scrofe quando hanno bisogno, e di fertilizzare i primi ovuli arrivati nell'ovidotto.

Alla vista di quanto scritto, potrebbe sembrare che gli allevamenti che svezzano di giovedì potrebbero passare a svezzare di lunedi, nel caso di sistemi a banda settimanale.

Nella maggioranza dei casi in cui ci si prova lo svezzamento di lunedì, il sistema continua a farlo. Sono eccezzioni i casi in cui svezzare di lunedì, un buon numero di parti iniziano già di domenica, il che potrebbe indurre allo svezzamento di martedì.

Il dato della durata della gestazione è fondamentale per poter individuare efficacemente il sistema da utilizzare.

Articoli

Il dolore causato dal parto alle scrofe27-Mag-2013 6 anni 3 mesi 19 giorni fa
Il genoma suino04-Mar-2013 6 anni 6 mesi 11 giorni fa

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags