ASSOSUINI e il macello di Manerbio: la posizione degli allevatori

Assosuini, ha incontrato il 05 giugno 2012 presso la sede di Manerbio alcuni rappresentanti del mondo politico, sindacale ed allevatoriale della Lombardia e dell’Emilia Romagna.

Martedì 19 Giugno 2012 (5 anni 5 giorni fa)

assosuini

Assosuini, Associazione Suinicoltori Italiani, nata dalla spontanea aggregazione di allevatori per la tutela e la rappresentanza del settore, ha incontrato il 05 giugno 2012 presso la sede di Manerbio alcuni rappresentanti del mondo politico, sindacale ed allevatoriale della Lombardia e dell’Emilia Romagna, per proporre l’adozione di un Protocollo d’Intesa da sottoscrivere con la società “Hamburgher Pini s.r.l.”. Il probabile insediamento nel territorio del Comune di Manerbio di un macello gestito dalla famiglia Pini tiene banco da alcuni mesi sulla stampa locale. I pro ed i contro si sprecano. Gli allevatori, ben consapevoli che non dipenderà da loro la riuscita o meno delprogetto, valutano questa iniziativa come una grossa novità, per un settore in profonda crisi, ma da ponderare e cogliere con le dovute attenzioni. Tutto ciò perché da anni la suinicoltura è vittima di vessazioni e di speculazioni nazionali ed internazionali. Il suino pesante italiano rappresenta un’unicità, a livello mondiale, sia per la tipologia di allevamento che per la destinazione delle carni alla produzione delle DOP nazionali: prodotti di salumeria che fanno impazzire i buongustai ed i cultori della buona tavola “ ovunque”.

Il confronto aperto e leale fra le parti, ha portato ad analizzare parecchi aspetti , giungendo
all’accordo di formulare un Protocollo d’Intenti condiviso. Sono di interesse comune la difesa e
la tutela dell’allevamento di suini pesanti italiani nati, allevati nel pieno rispetto dei disciplinari
previsti dal Consorzio di Parma e San Daniele, e macellati in Italia, l’etichettatura” della materia
prima di origine alimentare” anticipata e volontaria dei prodotti trasformati, non trasformati
o parzialmente trasformati e, non ultima ma importantissima, una corretta e trasparente
informazione al fine di assicurare un elevato livello di tutela dei consumatori.

Assosuini , per voce della sua Presidente Angiola Coffinardi, auspica che questo sia l’inizio di un
percorso condiviso al fine di portare un cambiamento radicale nel modo di affrontare i problemi
reali della suinicoltura e dell’agricoltura in genere .

Via Strada per Leno 2 , Manerbio -BS; info@assosuini.it

ASSOSUINI.Via Strada per Leno 2 , Manerbio (BS); info@assosuini.it

Notizie delle aziende

ASSOSUINI organizza incontro con Piero Pini26-Giu-2012 4 anni 11 mesi 29 giorni fa
Crefis: dati di maggio sulla redditività15-Giu-2012 5 anni 9 giorni fa

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3

Pubblica un nuovo commento

captcharicaricare

tags