Leggere questo articolo in:

Spagna: smantella un'organizzazione dedita alla distribuzione di prodotti a base di carne in cattive condizioni

Hanno modificato le date di scadenza dei prodotti restituiti dai supermercati e successivamente li hanno rivenduti tramite altre società del gruppo.

Giovedì 1 Novembre 2018 (1 anni 18 giorni fa)
mi piace

Come parte dell'operazione JAMVINA della Guardia Civil insieme con il personale della Direzione Generale della Sanità Pubblica del Dipartimento di Universal Sanitat I sanità pubblica della Generalitat Valenciana ha smantellato un'organizzazione criminale dedicata alla distribuzione di prodotti a base di carne in condizioni insalubri.

Lo scorso giugno la Guardia Civil ha appreso attraverso la Conselleria, la sede di ispettori sanitari di un'azienda clandestina dedita alla distribuzione di prodotti a base di carni insalubri.

Gli ispettori veterinari del Dipartimento della Salute di La Ribera hanno redatto la documentazione relativa alle carenze documentali e al mancato rispetto delle misure sanitarie e igieniche. Una volta che i fatti conosciuti dagli agenti della polizia giudiziaria di Carlet e membri della Seprona del Comando della Guardia Civil a Valencia, hanno proceduto in coordinamento con il personale del Dipartimento di Salute della Generalitat Valenciana, all'inizio dell'operazione .

La fase di gestione di questa operazione è culminata con l'arresto di sei persone e l'indagine su altre otto. Di nazionalità spagnola e di età compresa tra 25 e 60 anni, sono accusati di reati contro la salute pubblica, l'organizzazione criminale e il riciclaggio di denaro.

Modus operandi

I membri dell'organizzazione, che appartenevano a diverse aziende facenti parte della rete, erano impegnati a introdurre nel mercato del cibo in condizioni precarie e in vari formati. Per questo non hanno esitato ad utilizzare marchi di altre società allo scopo di distribuire questi prodotti.

I presunti responsabili di questo complotto hanno cercato di ridurre i costi e massimizzare i profitti. Da un lato, hanno evitato l'erogazione quando si trattava di distruggere prodotti scaduti o in cattive condizioni. Inoltre, hanno ottenuto nuove entrate manipolando le date di scadenza di tutti i pezzi o tagliando i prodotti e introducendoli nuovamente sul mercato ad un prezzo molto competitivo.

Registrazioni realizzate

Gli agenti hanno effettuato tre registrazioni e più di trenta ispezioni in aziende nelle località valenziane di Alzira e Algemesi, nonché nella città di Madrid di Alcobendas, immobilizzando più di 1.000 tonnellate di prodotti a base di carne in cattive condizioni. Il valore stimato delle immobilizzazioni sarebbe di circa 5 milioni di euro. Il procedimento è stato messo a disposizione del Tribunale di primo grado n. 3 dell'Alzira.

Martedì 23 ottobre 2018/ Guardia Civile/ Spagna.
http://www.guardiacivil.es

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags

Ultima ora

Bollettino settimanale di notizie del mondo dei suini

Non sei iscritto nella lista

15-Nov-201908-Nov-201901-Nov-201925-Ott-2019

Fai il log in e spunta la lista

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui