Leggere questo articolo in:

Trasporto degli animali: gli Eurodeputati chiedono sanzioni più severe, vedi testo approvato dalla Commissione con diverse novità

I parlamentari europei chiedono un maggiore rispetto delle attuali norme sulla protezione degli animali durante il trasporto e maggiori sanzioni per i trasgressori.

Giovedì 31 Gennaio 2019 (3 mesi 23 giorni fa)
mi piace

Nella risoluzione approvata con 22 voti a favore, 12 contrari e 4 astenuti, la Commissione per l'agricoltura ha ribadito l'appello del Parlamento del 2012 per un'applicazione rigorosa e armonizzata della legislazione dell'UE del 2005 sulla protezione degli animali durante il trasporto, che attualmente è scarsamente applicato in alcuni stati membri

Pene più severe per i trasgressori

La Commissione europea non dovrebbe esimersi dall'imporre sanzioni agli stati membri che non applicano correttamente le regole. Gli Stati membri, da parte loro, devono perseguire le infrazioni con sanzioni efficaci, proporzionate e dissuasive, armonizzate a livello dell'UE, che riflettano il danno, la portata, la durata e la ripetizione dell'infrazione. Queste sanzioni dovrebbero includere la confisca dei veicoli e la formazione obbligatoria del personale responsabile per il benessere degli animali.

Controlli più stringenti e migliori veicoli per i trasporti

I deputati desiderano implementare tecnologie che migliorano l'applicazione degli standard attuali. Chiedono alla Commissione di sviluppare sistemi di geolocalizzazione per tracciare la posizione degli animali e la durata dei viaggi. Richiedono anche sanzioni per coloro che completano falsamente i documenti di viaggio.

Per proteggere meglio gli animali, le autorità nazionali dovrebbero:

  • eseguire verifiche non preannunciate e basate sul rischio,
  • informare le autorità di tutti i paesi lungo il percorso di trasporto se viene identificata una violazione,
  • Incoraggiare i trasportatori a sviluppare sistemi per prevenire il ripetersi di violazioni,
  • sospendere o ritirare la licenza di trasporto per recidivi,
    vietare l'uso di veicoli non conformi, e
  • adattare i porti ai requisiti di benessere degli animali e migliorare i controlli del pre-carico.

I deputati del PE promuovono inoltre una nuova strategia per il benessere degli animali per il 2020-2024 e una chiara definizione di ciò che costituisce l'idoneità al trasporto e le linee guida su come valutarlo. Vogliono anche un aggiornamento scientifico delle norme UE sui veicoli di trasporto per garantire:

  • sufficiente ventilazione e controllo della temperatura,
  • adeguati sistemi di alimentazione e di alimentazione liquida,
  • riduzione delle densità e un'altezza minima e
  • veicoli adattati ai bisogni di ogni specie.

Riduzione dei tempi di trasporto

I tempi di viaggio degli animali dovrebbero essere il più breve possibile, sostiene la Commissione per l'agricoltura. In base a ciò, dovrebbero essere promosse strategie alternative, come la macellazione locale o mobile e gli impianti di lavorazione della carne nei pressi del sito di produzione o di macellazione dell'azienda, i circuiti di distribuzione brevi e le vendite dirette. I deputati chiedono alla Commissione di effettuare un'indagine sui tempi di viaggio appropriati per le diverse specie e di sviluppare una strategia per passare dal trasporto di animali vivi principalmente al trasporto di carne e carcasse, ove possibile.

Il testo adottato insiste anche sul fatto che, a meno che gli standard di trasporto nei paesi non-UE siano allineati con quelli dell'UE e correttamente attuati, l'UE dovrebbe cercare di mitigare le differenze attraverso accordi bilaterali o, se non è possibile, vietare il trasporto di animali vivi verso questi paesi. I deputati chiedono inoltre che gli Stati membri dell'UE confinanti con paesi non UE forniscano aree di sosta in cui gli animali possano essere scaricati e ricevano cibo e acqua in attesa di lasciare l'UE.

Prossimi passi

Il testo approvato dalla Commissione per l'agricoltura sarà ora esaminato dal Parlamento nel suo insieme, molto probabilmente durante la sessione plenaria dall'11 al 14 febbraio a Strasburgo.

Giovedì 24 gennaio 2019/ Parlamento Europeo/ Unione Europea.
http://www.europarl.europa.eu

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags

Ultima ora

Bollettino settimanale di notizie del mondo dei suini

Non sei iscritto nella lista

24-Mag-201917-Mag-201910-Mag-201903-Mag-2019

Fai il log in e spunta la lista

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui