Leggere questo articolo in:

UE: capacità di stoccaggio e distribuzione dei cereali, colture proteiche e semi oleosi, vedi Doc. in pdf

Con circa 4 milioni di tonnellate di cereali per un valore superiore a 1 miliardo di euro che si trasferiscono nell'UE ogni settimana, un sistema di stoccaggio e di logistica ben funzionante è di grande importanza...

Martedì 20 Marzo 2018 (1 anni 8 mesi 1 giorni fa)
mi piace

La capacità di stoccaggio di cereali, semi oleosi e colture proteiche nell'UE è aumentata a 359 milioni di tonnellate dal 2005, ma permangono ostacoli nel sistema, principalmente legati a problemi di capacità, che potrebbero interessare il settore nel suo complesso. Questi sono i risultati principali di uno "Studio sullo stoccaggio delle granaglie nell'Unione Europea", commissionato dal dipartimento dell'agricoltura e dello sviluppo rurale della Commissione europea.

La capacità di stoccaggio totale della UE per i cereali, semi oleosi e colture proteiche è cresciuto del 20% tra il 2005 e il 2015, secondo lo studio, rispetto ad un aumento del 11% della produzione rispetto allo stesso periodo. Ciò ha portato a una migliore gestione degli stoccaggi in tutta l'UE e i 28 Stati membri hanno aumentato la capacità di stoccaggio per un periodo di 10 anni, ma sussiste ancora il rischio di una carenza di capacità di stoccaggio in alcuni stati membri, dove vi è bisogno di un investimento aggiuntivo.

Lo studio ha identificato quattro principali corridoi di trasporto cereali, semi oleosi e colture proteiche complessi in Europa: Baltico-Adriatico, Mar Baltico Nord Reno-alpino e Reno-Danubio. Inoltre, ha scoperto che la maggior parte del trasporto a lunga distanza è coperta da vie navigabili interne e ferrovie, mentre le brevi distanze sono coperte principalmente dal trasporto su camion.

Tuttavia, per i quattro corridoi di trasporto e le tre modalità di trasporto, sono emersi ostacoli, come problemi di capacità nella rete di trasporto tedesca e austriaca, in particolare per quanto riguarda i collegamenti ferroviari transfrontalieri.

Con circa 4 milioni di tonnellate di cereali per un valore superiore a 1 miliardo di euro che si trasferiscono nell'UE ogni settimana, un sistema di stoccaggio e logistica ben funzionante è di grande importanza per garantire che le richieste del mercato UE siano soddisfatte ad un prezzo competitivo. I colli di bottiglia possono comportare una penuria di forniture e una maggiore volatilità dei prezzi.

Lo studio fornisce una descrizione completa e una mappatura della situazione di stoccaggio e logistica di cereali, complessi oleosi e colture proteiche nell'UE. Mappa le strutture di stoccaggio per tutti gli stati membri e a tutti i livelli della catena di approvvigionamento. E mostra anche l'evoluzione delle capacità di stoccaggio e delle infrastrutture logistiche negli ultimi 10 anni. Infine, fornisce raccomandazioni per affrontare questi colli di bottiglia e analizzare le opportunità per gli investimenti futuri.

Lunedì 12 marzo 2018/ EC/ Unione Europea.
https://ec.europa.eu/info

Articoli correlati

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags

Ultima ora

Bollettino settimanale di notizie del mondo dei suini

Non sei iscritto nella lista

15-Nov-201908-Nov-201901-Nov-201925-Ott-2019

Fai il log in e spunta la lista

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui