Associazione genomica delle alterazioni di comportamento alimentare in funzione dello stress da caldo

La selezione per suini da ingrasso tolleranti alle elevate temperature può migliorare l'efficienza migliorando i dati produttivi nei mesi caldi negli allevamenti commerciali...

Martedì 17 Settembre 2019 (1 mesi 5 giorni fa)
mi piace

Lo stress da caldo ha un impatto negativo sulla produzione suinicola, sopratutto nelle fasi di ingrasso. Con l'aumento della temperatura, cambia il comportamento alimentare per raggiungere una minor produzione di calore.

L'obiettivo di questo studio fu quello di identificare marcatori genetici associati ai cambi comportamentali risultante dello stress da caldo. Sono stati raccolti dati di 1154 suini in ingrasso utilizzando un sistema di alimentazione elettronica da luglio 2011 a marzo 2016. In questo studio, i giorni sono stati classificati in base alle temperature massime ed umidità raggiunte nella giornata (THI temperature humidity index) come: "Normale" (< 23.33 °C), "Allerta" (23.33 °C ≤ × < 26.11 °C), "Pericolo" (26.11 °C ≤ × < 28.88 °C), ed "Emergenza" (≥ 28.88 °C). 681 suini hanno subìto più di una categoria THI sono stati genotipizzati utilizzando gli SNPs, con un ammontare complessivo di 60.000 marcatori associati circa.

E' stato poi fatta uno studio dell'associazione dei genomi (GWAS genome-wide association study) per il cambiamento alimentare ad ogni paio di categorie THI (sei paia). La stima dell'ereditabilità delle alterazioni alimentari tra ogni categoria THI fu bassa (0.02 ± 0.03) o moderata (0.21 ± 0.04). 62 associazioni che hanno spiegato più dell'1% della variazione genomica per un carattere fu rilevata tramite i 6 GWAS, con il minor numero di associazioni osservate nelle comparazioni con THI Emergenza. L'analisi di arricchimento genetico ontologico ha mostrato che i processi biologici legati alla risposta immunitaria e alla funzionalità erano sovra-rappresentate tra i geni localizzati in queste regioni.

Conclusioni: le differenze genetiche esistono per il fattore di cambiamento del comportamento alimentare indotto da elevate temperature ambientali nei suini in ingrasso. La selezione per suini da ingrasso tolleranti ad elevate temperature può migliorare l'efficienza migliorando i dati produttivi nei mesi caldi negli allevamenti commerciali.

La variazione genetica dello shock termico, della risposta stressogena e la funzione immunitaria possono essere responsabili delle differenze di performance osservate durante periodi di stress da caldo...

Genome-wide association of changes in swine feeding behaviour due to heat stress Amanda J. Cross, Brittney N. Keel, Tami M. Brown-Brandl, Joseph P. Cassady & Gary A. Rohrer.Genetics Selection Evolution. V50:11, 11(2018)

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags