Leggere questo articolo in:

Effetto del tipo di tecnologia e la composizione dei mangimi sul loro valore nutrizionale

Trattamento idrotermico (cottura a vapore seguito da compattazione (pellettizzazione) con o senza estrusione) delle diete per suini: questo trattamento porta, nella maggior parte delle volte, ad una miglior efficienza produttiva sia dei suinetti sia dei suini grassi...

Venerdì 29 Dicembre 2017 (3 mesi 24 giorni fa)

In suinicoltura, il costo dei mangimi ha un impatto importante sul costo kg-carne. Massimizzare l'uso dei nutrienti dei mangimi è uno dei fattori che si possono gestire per ridurre l'impatto alimentare dei prezzi delle materie prime. In questo articolo discuteremo sugli effetti delle procedure idrotermiche per migliorare il valore nutritivo delle diete.

Trattamento idrotermico (cottura a vapore seguito da compattazione (pellettizzazione) con o senza estrusione) delle diete per suini: questo trattamento risulta, nella maggior parte delle volte, in una miglior efficienza produttiva sia dei suinetti sia dei grassi. Rojas e Stein (2016) hanno proposto un miglioramento dell'indice di conversione che oscilla tra il 4-12% come risultato della pellettizzazione rispeto alla farina. Nella tabella 1, si citano alcune pubblicazioni che dimostrano questi miglioramenti.

Tabella 1. Miglioramento dell'indice di conversione nei suini in funzione della pellettizzazione delle diete

Indice di conversione
Riferimento farina pellet dif. %
Wondra et al., 1995 ingrasso 3,37 3,14 6,6%
Millet et al., 2012 ingrasso 2,58 2,45 5,0%
Xing et al, 2004 suinetti 1,303 1,212 7,0%
Lundblat et al., 2011 suinetti 1,32 1,23 6,8%
Ulens et al., 2015 suinetti 1,54 1,29 16,1%

Il trattamento idrotermico delle diete per suini porta ad una miglior digeribilità dell'energia e dei nutrienti. Altri effetti positivi sono l'aumento del consumo, sopratutto nei suinetti ed una riduzione degli sprechi nelle mangiatoie e nelle fosse sotto il grigliato.

Per la maggior parte dei suini, il coefficiente di digeribilità dell'energia varia da 70-90%. Gran parte di questa variazione si deve alla presenza di fibra nella dieta: quanto più fibra, meno digeribilità dell'energia. Altri fattori influenti sono la produzione tecnologica dei mangimi, il peso vivo e la fase in cui si trova l'animale.

Si considera che la pellettizzazione aumenti la digeribilità dell'energia di circa l'1% , anche di più in funzione delle caratteristiche chimico-fisiche (dimensione delle particelle) dei mangimi. Noblet e Van Milgen (2004) mostrarono che il miglioramento della digeribilità delle diete pellettate era dovuta principalmente alla digeribilità dei grassi (mangimi con mais o colza interi) e come conseguenza il valore dell'energia di questi ingredienti dipende dal trattamento tecnologico (Tabella 2).

Tabella 2. Effetti della pellettizzazione sul coeficiente di digeribilità (%) dei grassi e dell'energia in suini da ingrasso.

Tipo Farina Pellet miglioramento abs.
Diete mais-soia
Grasso 61 77 16
Energia 88,4 90,3 1,9
Diete frumento-soia-colza intera (macinato grosso)
Grasso 27 84 57
Energia 73,1 87,4 14,3
Diete frumento - soia- colza intera (macinato fine)
Grasso 81 86 5
Energia 85,5 87,6 2,1

Ulteriori processi produttivi come l'estrusione o l'espansione con o senza pellettizzazione successiva, possono dare ulteriori benefici sull'efficienza produttiva. Lundblad et al (2012) hanno trovato che il trattamento idrotermico migliorava la digeribilità ileale dell'amido nei suini (29,5kg peso vivo) rispetto ad una dieta in farina e anche aumenti della digeribilità ileale di alcuni amminoacidi come la lisina, arginina, isoleucina e treonina. Nel caso della lisina, il miglioramento fu superiore nelle diete espanse ed estruse rispetto alla solo pellettizzazione.

Gli effetti negativi di elevati contenuti in fibra indigeribile nelle diete, possono essere limitati attraverso la pellettizzazione e ancor di più con l'aggiunta dell'estrusione, portando ad una maggior solubilizzazione della fibra dietetica e della sua fermentazione.

Uno studio recente di Rojas et al (2016) nel quale si comparavano gli effetti delle intensità del processo idrotermico (farina, pellet, estrusione+pellet) in 3 differenti tipi di diete con livelli di fibra basso, medio ed alto hanno portato alle seguenti conclusioni:

  • Il trattamento idrotermico migliora la digeribilità ileale degli amidi e della maggior parte degli amminoacidi essenziali, senza differenze significative tra la pelletizzazione e l'estrusione.
  • La pelletizzazione migliora la digeribilità dell'energia nelle diete basate su mais, soia e DDGS con bassi o medi livelli di fibra (FND 7-12%) e indubbiamente migliora le diete base mais, soia, DDGS e buccette di soia con alto livello di fibra (FND 20%), viene raggiunto solo se le diete sono trattate più intensivamente, come estrusione o estrusione+pellettizzazione (Figura 1)

Figura 1: Effetti dei livelli di fibra e del trattamento tecnologico sui valori di energia metabolizzabile( EM), kcal/kg MS (Rojas et al, 2016)
Figura 1: Effetti dei livelli di fibra e del trattamento tecnologico sui valori di energia metabolizzabile( EM), kcal/kg MS (Rojas et al, 2016)

Conclusioni

  • E' possibile aumentare l'uso di energia in tutti i tipi di diete attraverso la pellettizzazione, ma nel caso di molta fibra, il miglioramento più significativo si ottiene con l'estrusione.
  • La convenienza economica di queste tecnologie dipende dal costo dei mangimi, dal costo degli impianti e dal consumo energetico di questi impianti.

Considerazioni sul trattamento idrotermico

  • Dobbiamo tenere presente che il trattamento termico eccessivo può provocare la reazione di Maillard tra gruppi di aminoacidi e gruppi carbonio degli zuccheri riduttori, il che riduce la disponibilità e la digeribilità degli amminoacidi (Gonzales-Vega et al 2011).
  • Allo stesso tempo, il riscaldamento seguito dal raffredamento rapido può provocare la retrogradazione degli amidi, il che a sua volta riduce la digeribilità e di conseguenza il valore energetico. (Sauber and Owens, 2001)

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags