Leggere questo articolo in:

Sistemi per alimentare le scrofe in sala parto (II)

Questo articolo descrive e confronta i sistemi che sono stati implementati negli ultimi anni: il feeding ball, i sistemi di alimentazione a secco e l'alimentazione liquida. Sai quale si adatta meglio alle tue esigenze?...

I sistemi o i meccanismi per alimentare le scrofe in sala parto sono cambiati man mano che gli allevamenti di suini si sono tecnicizzati...

Nel 1° articolo abbiamo discusso dei sistemi più tradizionali (alimentazione manuale, distributori e mangiatoie).

In questo articolo discuteremo i sistemi che sono stati implementati negli ultimi anni, con l'obiettivo di:

  • Semplificare il lavoro manuale
  • Ottenere una alimentazione a volontà "reale".
  • Impedire che il fattore umano sia decisivo nel decidere se una scrofa mangia di più o no...

Il feeding ball

Esistono diversi modelli di alimentatori con dispositivi a sfera o basculanti associati ai distributori.

Sebbene il sistema più noto sia la palla d'alimentazione ( feeding ball), diverse case commerciali hanno design simili.

Figura 1. Este sistema de alimentación consta del dosificador, un tubo de conexión más o menos largo, el dispositivo con la tolva y el mecanismo basculante o de bola.
Figura 1. Este sistema de alimentación consta del dosificador, un tubo de conexión más o menos largo, el dispositivo con la tolva y el mecanismo basculante o de bola.

Questo sistema di alimentazione consente all'erogatore di essere utilizzato prima del parto e nei primi giorni post-parto, in modo da controllare l'alimentazione della scrofa e limitare la quantità di cibo, aumentandola progressivamente fino al 7° o 10° giorno di lattazione...

Da quel momento il distributore viene portato al massimo, in modo che la mangiatoia sia riempita ed è la scrofa che decide la quantità che desidera mangiare.

Vantaggi del sistema:

  • Riesce a rendere compatibile un consumo controllato e con un progressivo aumento all'inizio della lattazione, con un sistema a volontà man mano che la lattazione avanza.
  • La mangiatoia è fisicamente separata dall'alimentatore, in modo che il mangime sia mantenuto fresco, pulito e asciutto prima che la scrofa lo faccia cadere nella mangiatoia.
  • Permette di mangiare in diversi momenti della giornata azionando il sistema automatico. Questo è di grande aiuto nei periodi di caldo, quando la scrofa può mangiare nelle ore più fresche (di notte) ed alleviare in una certa misura la diminuzione del consumo di mangimi che si verifica in questi periodi.

Da tenere in considerazione:

  • Con questo sistema, una scrofa può ingerire molto mangime in un unico momento (fino a 5-6 kg). Corriamo il rischio di aumentare la mortalità improvvisa per torsioni di stomaco o enterotossemie associate ad un'ingestione eccessiva di mangime. Soprattutto quando il passaggio dall'alimentazione controllata all'alimentazione a volontà è molto brusco o l'allevamento non è regolare nella fornitura di mangimi (ad esempio nei fine settimana, quando un pasto viene saltato).
  • Devono avere un meccanismo per facilitare o ostacolare la caduta del mangime quando la scrofa tende a far funzionare il dispositivo per "giocare" con il mangime invece di mangiarlo.
  • In alcune occasioni, se le scrofe non hanno molti suinetti o non producono molto latte, la quantità di mangime che la scrofa ingerisce può essere eccessiva, anche ingrassando nella fase di lattazione, il che non è vantaggioso per un'adeguata venuta in calore .

Sistemi elettronici di alimentazione a secco

Negli ultimi anni, i sistemi elettronici hanno iniziato ad essere utilizzati laddove l'alimentazione è controllata da una curva di alimentazione introdotta nel software.

Questi sistemi simulano in una certa maniera il modo di lavorare dell'alimentazione liquida. In essi, vengono determinate una o più curve di alimentazione ed ogni scrofa in sala parto viene assegnata ad una curva.

Con l'avanzare dei giorni di lattazione, la scrofa riceve più mangime, seguendo la curva prestabilita...

Foto 2. Sistema electrónico de alimentación en seco.
Foto 2. Sistema electrónico de alimentación en seco.

Vantaggi del sistema:

  • Consentono di distribuire l'ingestione giornaliera in diverse volte, in modo che sia più facile aumentare l'assunzione totale o persino alimentare di notte in periodi di caldo.
  • Diverse curve possono essere create a seconda delle esigenze delle scrofe (per esempio primipare e pluripare).
  • Cerca di ridurre lo spreco di cibo, distribuendo ogni somministrazione in diverse porzioni gestite dalla stessa scrofa, premendo un pulsante (foto 3).
  • Dal computer possiamo modificare le curve, analizzare il consumo individuale delle scrofe, ecc...

Foto 3. La mayoría de estos sistemas descargan la ración en porciones de pocos gramos. Para evitar desperdicio de pienso, existe un primera descarga que ejerce un efecto “llamada a comer”, pero no descarga más pienso si la cerda no golpea al pulsador.
Foto 3. La mayoría de estos sistemas descargan la ración en porciones de pocos gramos. Para evitar desperdicio de pienso, existe un primera descarga que ejerce un efecto “llamada a comer”, pero no descarga más pienso si la cerda no golpea al pulsador.

Da tenere in considerazione:

  • Il suo prezzo è più alto rispetto agli altri sistemi.
  • Hanno bisogno di personale qualificato, che abbia familiarità con l'uso dei computer.
  • Non puoi rinunciare completamente alla "supervisione umana" per il controllo.

L'alimentazione liquida

Molto utilizzato in altri paesi in Europa, consente di alimentare le scrofe con curve di alimentazione.

Il vantaggio maggiore è quello economico, poiché consente l'uso di sottoprodotti che riducono il prezzo del mangime, sebbene il vantaggio maggiore si ottenga nella fase dell'ingrasso e non nella fase di lattazione.

Ha il vantaggio che, usando mangime diluito, la scrofa ingerisce molta acqua mentre mangia.

I sistemi più vecchi scaricano l'intera razione indipendentemente dal fatto che la scrofa abbia mangiato la sua razione precedente o meno. In ogni caso, hanno bisogno della supervisione e della modifica della curva per evitare di sprecare il mangime programmato.

I sistemi più moderni incorporano un misuratore di livello (foto 4). Con un'alimentazione liquida ben gestita, è possibile ottenere un consumo di mangime eccellente, ma richiede un investimento iniziale elevato, un'eccellente gestione del sistema e un'igiene accurata e la pulizia delle strutture.

Foto 4. Con el sensor de nivel, la siguiente comida no se descargará si la cerda no ha terminado su ración anterior.
Foto 4. Con el sensor de nivel, la siguiente comida no se descargará si la cerda no ha terminado su ración anterior.

I nuovi sistemi impongono anche cambiamenti nella gestione e nel modo di osservare gli animali.
Con l'alimentazione manuale o con il dosatore, i lavoratori di sala parto sono presenti quando la scrofa mangia. In questo modo è molto facile vedere se una scrofa si alza per mangiare o no e, in caso contrario, scoprire cosa gli succede e agire di conseguenza.

Con molti dei nuovi sistemi, le scrofe mangiano quando non ci siamo, e questo ci costringe a cambiare il modo in cui controlliamo, per vedere se il dosaggio del mangime che rimane è diminuito come ci si aspetterebbe, salvo in alcuni sistemi che danno "l'allarme" quando la scrofa non mangia, dobbiamo sapere come estrarre le informazioni appropriate dal computer, osservare più attentamente le scrofe, ecc...

Oggi abbiamo diverse opzioni per alimentare le scrofe in sala parto. Non ci sono sistemi perfetti, tutti hanno i loro vantaggi e svantaggi.

Ogni allevamento deve pensare quale sia la più adatta alle proprie condizioni di lavoro, alla genetica ed al profilo dei propri lavoratori...

Articoli correlati

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags