Leggere questo articolo in:

Aborti - ancora un tema frequente

La percentuale "normale" di aborti sporadici e inesplicabili nei suini è all'incirca l' 1 - 2 % delle scrofe coperte che hanno iniziato la gestazione.

Lunedì 21 Maggio 2012 (7 anni 6 mesi 22 giorni fa)
mi piace

La percentuale "normale" di aborti sporadici ed inesplicabili nei suini è all'incirca l' 1 - 2 % delle scrofe coperte che hanno iniziato la gestazione. La via di infezione dei feti suini per agenti abortigeni come virus e batteri solitamente è il flusso sanguigno dopo una setticemia: questo modello non è differente dagli altri animali da macello però, i suini sono più esposti degli ovini o bovini.

Introduzione

Il caso inizia con l'indagine su una esplosione di aborti in un allevamento col sistema multisede con un ottimo stato sanitario.Questo allevamento era situato nel sud dell'Australia: i capannoni erano isolati.Queste localizzazioni isolate sono tipiche di molti allevamenti suinicoli australiani,il che garantisce una biosicurezza eccellente.L'Australia è libera da PRRS e da altre grandi malattie endemiche dell'Europa e degli Stati Uniti,il che permette di avere allevamenti "puliti" e con un alto standard sanitario.Tuttavia,questo lungo periodo di isolamento dell'industria suinicola australiana e le restrizioni all'importazione di animali vivi hanno limitato il miglioramento genetico.

Si notò un aumento nel numero di aborti in un nucleo di moltiplicazione conosciuto come St Arnaud 2-3, con un 5 % dei parti settimanali colpiti. I casi apparivano esclusivamente nella sezione delle primipare. Le foto sono rappresentative dei reperti : molti dei feti abortiti sono chiaramente feti mummificati e sono morti in utero da tempo. Il numero di suinetti espulsi è,probabilmente,di una figliata normale.

Muchos de los fetos abortados eran momias

Questo livello inaccettabile di aborti ha portato allo studio esatto del flusso dei riproduttori in questo allevamento.Il sistema consisteva in un nucleo e capannoni da moltiplicazione dispersi in zone molto distanti tra loro.

Gli animali destinati ad essere multiplicatori nel nucleo finale conosciuto come St Arnaud 2-3, erano nati in un nucleo indipendente, conosciuto come St Arnaud 1, a 20 km di distanza.Entrambi gli allevamenti avevano ampia esperienza nella riproduzione. Prima di tutto questo,i suinetti di St Arnaud 1 erano svezzati a 3 settimane ed erano trasportati a 100 km in un allevamento nuovo,isolato e all'aria aperta,presso un allevatore contrattato a tempo parziale, Mr. Mills, fino al momento della selezione per entrare nel nucleo di moltiplicazione a 25 settimane di età. I suini allevati in azienda da Mr. Mills si gestivano col sistema tutto pieno-tutto vuoto. Il suo allevamento non aveva alloggiato suini in precedenza.

Granja al aire libre

A seguire mostriamo lo schema del movimento delle femmine da rimonta in questa azienda. L'eplosione degli aborti avviene nelle sale parto dell'allevamento St Arnaud 2-3, che ha un programma di elevato stato sanitario (PEES).

Protocollo di adattamento delle scrofette

protocollo rimonta

A 25 settimane di vita sono selezionate per entrare nei nuclei di moltiplicazione e si trasportano di nuovo alla più sofisticata St Arnaud 2-3 “PEES” dove avviene la copertura,gestazione e lattazione.

Quando arrivano a St Arnaud 2-3, si mescolano con gli altri animali,si vaccinano contro parvo-lepto-mal rosso e si coprono,il tutto durante le due prime settimane dopo il loro arrivo. La comparsa degli aborti avviene principalmente negli animali controllati da un allevatore con esperienza.

Analisi e diagnosi

Sono stati inviati campioni per analisi. I feti mummificati ed altro materale degli aborti arrivarono in cattive condizioni al laboratorio situato a 200 km di distanza e non si ottennero risultati chiarificatori. Tuttavia, anche quando i campioini sono in ottimo stato, la percentuale di diagnosi esatte in casi di aborti arrivano all'incirca al 30 - 40 %.

Sono stati raccolti campioni di sangue di animali di tutto l'allevamento e sono stati inviati per la ricerca di agenti abortigeni includendo il parvovirus suino (PV).Il PV è un microrganismo ubiquitario e persistente nella maggior parte degli allevamenti suini:spesso circola nei capannoni di svezzamento-accrescimento. Una esposizione precoce prima della copertura normalmente induce titoli anticorpali ed immunità associata nella maggior parte dei casi,con o senza vaccinazione. Pertanto i campioni di sangue delle scrofe e di tutti gli animali adulti dovrebbero essere positivi nei confronti del parvovirus.I titoli per la PRRS erano negativi.

Tuttavia, i titoli anticorpali nei confronti del parvovirus di questo allevamento ,mostrarono un basso titolo e non in tutte le scrofe da rimonta fino alla fine della loro permanenza ,nel nuovo allevamento di Mr. Mills (vedere il grafico seguente).

titoli

E' chiaro che lo svezzamento precoce dei suinetti in un sito isolato, con una esposizione molto limitata o nulla al parvovirus, ha portato a titoli insufficienti nei confronti del PV da parte delle scofette da rimonta. La mancanza di uno degli addetti in St Arnaud 2-3, nel non calcolare il tempo sufficiente del protocollo della vaccinazione contro il parvovirus per essere efficace prima della copertura,comportò che le scrofette si trovavano gravide nello stesso momento in cui erano esposte al PV per la prima volta in St Arnaud 2-3:tutto questo portava alla morte fetale e alla mummificazione.

Le scrofette NON hanno sufficiente immunità innata contro le infezioni dei capannoni di accrescimento e necessitano di un adattamento completo e i migliori protocolli di vaccinazione e tempi sufficienti per avere efficacia.

Conclusioni

La vaccinazione delle scrofe gestanti contro le patologie più comuni possono risultare difficoltose in allevamenti all'"aria aperta" con grandi gruppi di animali,che possono avere poco contatto con gli addetti. E' importante assicurarsi che le vaccinazioni vengano realizzate adeguatamente,assicurandosi che tutti gli animali ricevano le dosi complete.

Casi Clinici

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags