ISMEA: prezzi agricoli in calo

Flettono del 7,7% sia le quotazioni degli ovicaprini sia quelle dei suini, con questi ultimi influenzati dai ribassi dei capi da macello imputabili a un rallentamento della domanda.

Martedì 21 Maggio 2013 (4 anni 3 mesi 2 giorni fa)

Ad aprile - 6% per i prezzi agricoli. Le coltivazioni perdono rispetto a marzo l’11,6%, mentre limitano i ribassi a un meno 1,2% le produzioni zootecniche, questi i dati pubblicati da l’Ismea sulla base dell’indice dei prezzi all’origine dei prodotti agricoli, che si è attestato il mese scorso a 135, da 143,9 di marzo (base 2000=100). Un livello che resta comunque superiore del 7,8% al dato di aprile 2012.

Tra le coltivazioni arretrano tutti i comparti produttivi, ad eccezione dei cereali, che spuntano un più 1,3% in un mese, e delle sementi e colture industriali, stazionarie rispetto a marzo. Particolarmente rilevante il calo degli ortaggi (-32,3%) a seguito dei ribassi delle ortive in serra, penalizzate dall’aumento delle disponibilità e dalla caduta dei listini delle varietà invernali, giunte ormai a fine ciclo produttivo e divenute meno attrattive per i consumatori.

Nonostante i ribassi mensili, per le colture vegetali il confronto annuo conferma un andamento positivo (+12,5%), con rincari particolarmente evidenti per oli di oliva (+37,6%), vini (+25,4%) e frutta (+24,3%). Prezzi più alti rispetto ad aprile 2012 anche per cereali (+7,2%), sementi e colture industriali (+9,1%) e ortaggi in generale (+0,7%).

Passando al comparto zootecnico, Ismea rileva incrementi mensili solo per i lattiero-caseari (+0,4%) e gli avicoli (+2,3%). Flettono del 7,7% sia le quotazioni degli ovicaprini sia quelle dei suini, con questi ultimi influenzati dai ribassi dei capi da macello imputabili a un rallentamento della domanda. La dinamica tendenziale rivela una variazione positiva del 2,5% per l’intero aggregato zootecnico, con rincari per avicoli (+17%), latte e derivati (+1,7%), bovini (+4,2%) e conigli (+11%). Negativo su base annua l’andamento dei prezzi per suini (-1,4%), ovi caprini (-11,4%) e uova (-6,5%).

Giovedì, 16 maggio 2013/Italia. http://www.greenews.info

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags

Ultima ora

Bollettino settimanale di notizie del mondo dei suini

Non sei iscritto nella lista

18-Ago-201711-Ago-201704-Ago-201728-Lug-2017

Fai il log in e spunta la lista

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui