Leggere questo articolo in:

Il Messico rafforza la sorveglianza alle frontiere e negli aeroporti per impedire l'ingresso della PSA (peste suina africana)

SENASICA rafforza la sorveglianza alle frontiere e agli aeroporti per evitare la presenza della malattia che colpisce i suini.

Giovedì 10 Gennaio 2019 (10 mesi 11 giorni fa)
mi piace

Il Ministero dell'Agricoltura e dello sviluppo rurale del Messico (SADER, prima SAGARPA), attraverso il Servizio Sanitario Nazionale, la sicurezza alimentare e la qualità (SENASICA), in coordinamento con i governi statali e produttori di carni suine, ha messo in atto azioni di sanità sorveglianza epidemiologica della peste suina africana (PSA) secondo i programmi esistenti per le unità di produzione.

La strategia preventiva include un accordo con il Comitato Animal Health del Canada e degli Stati Uniti, che intende agire per rafforzare la sorveglianza alle frontiere, in quanto è considerato un allerta di rischio continentale.

Il corpo del SADER mantiene la comunicazione costante con produttori di suini e si esibisce con loro punte regionali in Jalisco, Durango, Yucatán, Veracruz e Chiapas ad agire in caso di qualsiasi emergenza. Nel lavoro sostiene l'Accademia veterinaria messicana.

Inoltre ha progettato una campagna in collaborazione con il Ministero del Turismo (SECTUR), la Camera Nazionale della Air (Comitato nazionale Trasporto Aereo), la Confederazione degli spedizionieri doganali del Messico (CAAAREM) e l'Istituto Nazionale di Migrazione (INM) per diffondere informazioni preventive agli utenti dei trasporti turistici relativi al trasferimento di merci a rischio.

La strategia SENASICA considera il personale assegnato nei porti e negli aeroporti, a rafforzare il lavoro di controllo per impedire l'ingresso di carni provenienti da suini, trofei di caccia, pelli o suini vivi provenienti soprattutto da Asia e Europa, dove prevale la malattia .

Negli aeroporti sono stati installati tappetini sanitari all'uscita degli aerei in modo che i passeggeri pulissero e disinfettassero le scarpe, poiché potevano essere portatori della malattia.

Inoltre, il personale di SENASICA disinfetta gli aerei, le aree in cui vengono conservati i prodotti alimentari e i rifiuti generati dai passeggeri durante il volo.

Gli ispettori vigilano sul fatto che i turisti, quando scendono dall'aereo, non portino con sé cibo e, in tal caso, chiedono ai viaggiatori di depositarli in appositi contenitori; quando rilevano prodotti a rischio, vengono immediatamente trattenuti e inceneriti.

I turisti sono inoltre chiesto la loro collaborazione in modo che nel caso in cui si desidera portare il cibo, prima di verificare l'elenco degli elementi permessi e proibiti, rilasciato dal SENASICA per il controllo delle merci contemplate dalla SADER.

La PSA, che non hanno presenza nelle Americhe, è una malattia infettiva dei suini domestici e selvatici e cinghiali di tutte le razze e le età, causata da un virus che produce varie sindromi. È caratterizzato da febbre alta, emorragie nel sistema reticoloendoteliale e alta mortalità negli animali colpiti.

Venerdì 21 dicembre 2018/ SADER/ Messico.
https://www.gob.mx/sader

vedere altri articoli correlati con l'articolo

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags

Ultima ora

Bollettino settimanale di notizie del mondo dei suini

Non sei iscritto nella lista

15-Nov-201908-Nov-201901-Nov-201925-Ott-2019

Fai il log in e spunta la lista

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui