Leggere questo articolo in:

Eliminazione progressiva del taglio della coda nell'UE: stato attuale, sfide e possibilità

In molti paesi europei, il taglio delle code di routine è ancora una pratica comune, il che significa una violazione della legislazione europea...

Giovedì 29 Novembre 2018 (14 giorni fa)
mi piace

La legislazione europea impone che il taglio della coda non possa essere eseguito di routine (Direttiva 2008/120 / CE). Tuttavia, questo è ancora praticato regolarmente in molti paesi europei, così come in paesi extra europei.

La Federazione dei veterinari d'Europa (FVE), l'Associazione europea per la gestione della salute dei suini (EAPHM), insieme alla Commissione europea, hanno condotto uno studio su questa pratica e anche sulla fornitura di materiale di arricchimento in 24 paesi europei.

Risultati

Un totale di 57 sondaggi utilizzabili sono stati ricevuti da 24 paesi. In media, il 77% dei suini è stato sottoposto a taglio della coda in maniera routinaria. In Finlandia, Norvegia, Svezia, Svizzera, meno del 5% dei suini sono stati sottoposti a questa pratica. Secondo gli intervistati, il 67% dei suini ha ricevuto materiali di arricchimento adeguati. La formazione dei veterinari, il loro ruolo nel consigliare l'allevatore e condurre una valutazione più dettagliata della morsicatura delle code, sono stati valutati in modo più positivo nei paesi che hanno interrotto il taglio routinario della coda rispetto ai paesi che non l'avevano fatto. . Iniziative come la formazione da parte delle autorità nazionali per incoraggiare l'abbandono del taglio della coda e la registrazione di routine della presenza di morsicatura di coda nel macello, sono state identificate come due elementi di successo per promuovere l'allevamento di suini senza il taglio della coda.

Conclusioni

In molti paesi europei, il taglio della coda di routine sono ancora una pratica comune, il che significa una violazione della legislazione europea. Per eliminare questa pratica di routine, è necessario aumentare la consapevolezza e le informazioni sui fattori di rischio ed evitare la presenza delle morsicatura delle code. La crescente conoscenza dei motivi per i quali le iniziative volontarie nazionali falliscono, nonché delle misure adottate con successo da alcuni paesi per rendere possibile la produzione di suini con code intatte, deve essere accessibile all'intera comunità degli allevatori di suini della UE. La professione veterinaria ha un ruolo importante da svolgere nel sensibilizzare, facilitare il trasferimento delle conoscenze ed identificare i fattori di rischio e le soluzioni a livello di azienda per la salute e il benessere dei suini.

Nancy De Briyne, Charlotte Berg, Thomas Blaha, Andreas Palzer and Déborah Temple. Phasing out pig tail docking in the EU - present state, challenges and possibilities. Porcine Health Management 2018, 4:27. https://doi.org/10.1186/s40813-018-0103-8

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags