Leggere questo articolo in:

Integrazione con L-arginina nelle diete delle scrofe alla fine della gestazione

L'integrazione con L-arginina nell'ultima fase della gravidanza può migliorare le prestazioni...

Giovedì 28 Febbraio 2019 (1 mesi 22 giorni fa)
mi piace

Durante l'ultimo decennio, gli studi relativi alla supplementazione con L-arginina HCl durante la gravidanza hanno mostrato un aumento delle prestazioni di scrofe e suinetti.

L'obiettivo del presente studio era di determinare l'effetto dell'integrazione con L-arginina HCl nella dieta delle scrofe alla fine della gestazione sulla composizione del latte e sulle performance dei suinetti. Un totale di 166 scrofe è stato assegnato ad uno dei 4 trattamenti dietetici: dieta gestazione convenzionale (CON, n = 66), o dieta CON supplementata con 0,5% L-arginina HCl (ARG-0,5, n = 42 ) o 1,0% (ARG-1,0, n = 41) o con 1,7% di L-alanina (ALA, n = 17).

Le diete sperimentali sono state somministrate da 85 giorni di gestazione fino al parto. Il numero di suinetti nati vivi, il peso alla nascita dei suinetti, la saturazione di ossigeno nel sangue (SatO2) e la frequenza cardiaca sono stati determinati in 2292 suinetti neonati di 166 figliate. La mortalità e il peso corporeo dei suinetti sono stati determinati a 7 e 21 giorni di vita. Sono state inoltre determinate le prestazioni dell'allattamento tra i giorni 0-7 e 7-21 e la relativa perdita di grasso della scrofa, nonché il consumo di colostro da parte dei suinetti e la concentrazione di IgG del colostro.

Nel gruppo ARG-0.5, è stato osservato un aumento della proporzione di suinetti nati vivi per figliata (+ 9,8%), una riduzione dei nati morti (-8,3%) e una tendenza ad aumentare la proporzione di suinetti con peso alla nascita superiore a 1,35 kg (+ 6,4%) rispetto al gruppo ALA. Rispetto al gruppo CON, ARG-0.5 ha aumentato il peso alla nascita (+ 7,0%) e SatO2 (+ 3%), ridotto la frequenza cardiaca (-20%) e tendeva a ridurre la relativa perdita di grasso dorsale (-4,4%). Non sono state osservate differenze tra ARG-1.0 e ARG-0.5. La variazione del peso alla nascita all'interno della figliata, l'incremento medio giornaliero, la mortalità prima dello svezzamento, il consumo di colostro e le performance della lattazione non sono stati influenzati dal trattamento. Tuttavia, la concentrazione di IgG nel colostro all'inizio del parto nelle scrofe ARG-1.0 (116 mg / ml) era più alta che nelle scrofe CON, ARG-0,5 e ALA (85,74 e 78 mg / ml, rispettivamente).

In conclusione, l'integrazione della dieta con L-arginina HCl a livelli dell'1% e 0,5% nelle scrofe alla fine della gestazione ha aumentato favorevolmente la percentuale di suinetti nati vivi, il peso alla nascita dei suinetti e la saturazione di ossigeno nel sangue dei suinetti alla nascita. Inoltre, l'uso di L-arginina HCl all'1,0% ha aumentato la concentrazione di IgG nel colostro, anche se la produzione di latte non sia stata influenzata.

Nuntapaitoon, M., Muns, R., Theil, P. K., and Tummaruk, P. L-arginine supplementation in sow diet during late gestation decrease stillborn piglet, increase piglet birth weight and increase immunoglobulin G concentration in colostrum. Theriogenology 121 (2018): 27-34. https://doi.org/10.1016/j.theriogenology.2018.08.012

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags