Leggere questo articolo in:

Strategie di rimonta delle scrofette in relazione al virus della PRRS

Le strategie di rimonta possono avere punti deboli che devono essere affrontati per facilitare il management del PRRSV a livello di allevamento e a livello regionale.

Mercoledì 19 Settembre 2012 (6 anni 3 giorni fa)
mi piace

Tra Maggio 2005 e Agosto del 2008 ricercarori del Quebec (Canada) realizzarono uno studio trasversale delle strategie di rimonta delle scrofette in relazione al virus della PRRS e valutarono le differenze tra le aree ad alta densità suina (HD) e densità moderata (MD).

Lo studio è stato realizzato in siti 1 localizzati in un'area di HD (n = 68) e un'area di MD (n = 52) in Quebec. Si elaboró un questionario sulle strategie utilizzate per introdurre femmine da rimonta e si valutò lo status del virus della PRRS per mezzo di test immunologici o a mezzo PCR. I siti che avevano almeno un suino positivo ad uno di questi test furono classificati positivi al virus della PRRS. Le strategie furono descritte in accordo alle caratteristiche dell'allevamento, status di PRRSV ed aree.

Nel 37%, 35%, e 28% dei siti, si praticava l'autorimonta, acquisto di femmine mature o immature rispettivamente. Nei siti positivi che compravano femmine mature , il 18% aveva un fornitore positivo al PRRSV, e le femmine si introducevano direttamente in allevamento (15%) o dopo quarantena (41%) o dopo l'acclimatamento (44%). La maggioranza dei siti positivi che acquistavano femmine immature, praticavano l'acclimatamento (93%), mediante il mescolamento delle femmine con suini commerciali (93%) o inoculando siero (7%). Raramente si monitoravano i processi di acclimatamento attraverso procedimenti diagnostici. Si osservó un minor inventario di femmine, alta prevalenza dell'infezione da PRRSV, e una frequenza più alta di autorimonta nel HD in comparazione con l'area MD. I siti positivi e negativi che praticavano l'esposizione volontaria al PRRSV si raggruppavano specialmente dentro l'area MD.

Lo studio conclude che le strategie di rimonta possono avere punti deboli che devono essere affrontati in modo adeguato per facilitare il management del PRRSV a livello di allevamento o a livello di regione. Lo studio identificó punti specífici correlati con la rimonta delle scrofette che potrebbero aumentare la probabilità di introdurre un ceppo nuovo di PRRSV in allevamento o la ricircolazione di un ceppo endemico. L'acclimatamento,che dovrebbe essere un metodo efficace per il controllo della PRRS, era la strategia peggio applicata , in particolare per le scrofette mature.

Lambert ME, Denicourt M, Poljak Z, et al. Gilt replacement strategies used in two swine production areas in Quebec in regard to porcine reproductive and respiratory syndrome virus. J Swine Health Prod. 2012;20(5):223–230.

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags