Leggere questo articolo in:

Impatto della vaccinazione intensiva sull'epidemiologia del PCV2

La diminuzione dei genotipi PCV2a e PCV2b nel tempo e l'aumento del PCV2d nel 2012 può essere dovuto più ad altri fattori sconosciuti che alla selezione immunologica derivante dalla vaccinazione a base di PCV2a...

La vaccinazione contro il circovirus suino tipo 2 (PCV2) protegge efficacemente contro la malattia associata al circovirus suino (PCVAD- Porcine Circovirus Associated Disease). I vaccini nei confronti del PCV2 sono stati introdotti negli Stati Uniti nel 2006, dopo un aumento dei casi di PCVAD e vennero adottati rapidamente in tutto il settore suinicolo per controllare gli episodi di PCVAD. L'applicazione intensiva della vaccinazione negli USA dal 2006 ha indotto alti livelli di anticorpali anti-PCV2 e cariche viremiche ridotte, però non ha eliminato completamente il virus dagli allevamenti (Dvorak et al, 2016). La vaccinazione continuata può condurre all'eliminazione del PCV2 negli allevamenti, però il virus continua ad essere osservato tra un terzo e metà degli allevamenti USA, nonostante le vaccinazioni regolari (Dvorak et al, 2016).

Tutti i principali vaccini nei confronti del PCV2 si basano attualmente sul genotipo PCV2a, però è stato dimostrato che protegge contro la malattia causata da altri genotipi (Fort et al, 2008; Opriessnig et al, 2017). Con gli anni, il genotipo osservato più frequentemente passò dall'essere il PCV2a a PCV2b, ed ora al PCV2d. Si crede che questa variazione sia dovuta all'uso di vaccini con il genotipo PCV2a, però gli episodi di PCVAD apparentemente associati ai genotipi emersi recentemente furono controllati dopo aver ripristinato rigorosamente la vaccinazione con lo stesso programma o modificato. Questo suggerisce che l'episodio della malattia sia dovuto ad un management inadeguato del vaccino (come stoccaggio o applicazione inadeguata), più che ad una carenza di protezione crociata dell'immunità. Per esaminare la variazione dei genotipi più vicini, abbiamo ottenuto la base dei dati delle sequenze del PCV2 del laboratorio di diagnostica veterinaria dell'Università del Minnesota  (UMN-VDL) per gli esami delle variazioni epidemiologiche del PCV2 dopo l'uso generalizzato dei vaccini.

 

Risultati

Le sequenze ORF2 (Genbank ID KT867794-KT868522, n = 729) dei ceppi isolati di campo inviati alla UMN-VDL tra il 2002 - 2015 vennero valutate verificando l'integrità, la precisione ed i metadati associati (Davies et al. 2016). La maggior parte delle sequenze vennero ottenute nel 2006 (47%) e 2007 (18%) ed un altro grande gruppo di sequenze vennero ottenute a partire dal 2012-2013 (figura 1). Il PCV2a fu l'unico genotipo presente nei campioni esaminati fino al 2005, quando cominciò ad apparire il PCV2b (figura 1). Il principale genotipo visto tra il 2006 - 2010 fu il PCV2b, però nel 2011 e 2012 si osservò la ricomparsa del PCV2a  (figura 1). Nel 2012 si identificarono per la prima volta sequenze del PCV2d e nel 2014 è diventato il principale genotipo (figura 1). I ceppi isolati di PCV2e furono osservati per la prima volta nel 2006 e successivamente di nuovo nel 2012, anche se con una prevalenza bassa (figura 1).

Figura 1. Prevalenza del genotipo PCV2 dal 2002 al 2015. La frequenza delle sequenze di PCV2 fornite dalla UMN-VDL dal 2002 al 2015 si mostra con la linea discontinua nell'albero di destra. La % di campioni totali di ogni genotipo presente per anno viene mostrato nell'albero a sinistra.
Figura 1. Prevalenza del genotipo PCV2 dal 2002 al 2015. La frequenza delle sequenze di PCV2 fornite dalla UMN-VDL dal 2002 al 2015 si mostra con la linea discontinua nell'albero di destra. La % di campioni totali di ogni genotipo presente per anno viene mostrato nell'albero a sinistra.

Con il fine di illustare visualmente la distribuzione dei genotipi nel tempo, è stato creato un albero di massima verosimiglianza utilizzando il MEGA 7.0.21 seguendo un codice di colore a seconda dell'anno (figura 2, n = 729). Curiosamente, entrambi i genotipi PCV2a e PCV2b hanno una presenza continua lungo il periodo del tempo esaminato, con una decrescente diversità delle sequenze all'interno di ogni genotipo. Negli anni 2006-2007 si osservarono alcuni clusters di sequenze identiche, o quasi identiche, sopratutto del PCV2b, e subito sembravano scomparire (figura 2). I genotipi PCV2d e PCV2e furono osservati più recentemente (2012 - 2015), anche se il PCV2e anch'esso era presente nel 2006 (figura 2).
 

 

Figura 2. Albero filogenetico di massima verosimilitudine. Le 729 sequenze ORF2 del data base UMV-VDL PCV2 con codice di colore a seconda dell'anno. Si osservano i genotipi.
Figura 2. Albero filogenetico di massima verosimilitudine. Le 729 sequenze ORF2 del data base UMV-VDL PCV2 con codice di colore a seconda dell'anno. Si osservano i genotipi.

Conclusioni

I vaccini nei confronti del PCV2 vennero introdotti per la prima volta negli allevamenti suinicoli degli USA nel 2006 ed erano basati sul genotipo PCV2a. La vaccinazione è chiaramente efficace nell'eliminazione delle malattie associate al circovirus, PCVAD, e nella riduzione sostanziale dei livelli di viremia. Tuttavia, la vaccinazione potrebbe non eliminare il PCV2 dagli allevamenti e potrebbe dar luogo ad una maggior prevalenza dei genotipi no-PCV2a. L'esame di >700 sequenze di PCV2 ben verificate dal data base del laboratorio diagnostico veterinario dell'Università del Minnesota, mostra che l'aumento nella prevalenza del virus del genotipo PCV2b cominciò nel 2005, prima che le vaccinazioni fossero disponibili. Il ritorno del genotipo PCV2a nel 2011 indica che, nonostante la vaccinazione, il PCV2a era presente negli allevamenti in tutti gli USA. Pertanto, la diminuzione dei genotipi di PCV2a e PCV2b nel tempo e l'aumento del PCV2d nel 2012, può essere dovuto più ad altri fattori sconosciuti piuttosto che alla selezione immunologica derivante dalla vaccinazione basata su PCV2a.

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags