Leggere questo articolo in:

PRRS: variabilità del tempo per recuperare la stabilità nelle scrofaie degli Stati Uniti

Gli episodi di PRRS nello stesso allevamento hanno un tempo per raggiungere la stabilità similare?... Quali fattori possono influenzare sul tempo fino a raggiungere la stabilità?...

Variabilità del tempo fino alla stabilità

Il tempo fino alla stabilità (o TTS Time-to-stability) è il tempo richiesto per un sito 1 di svezzare suinetti PCR-negativi contro il virus della sindrome riproduttiva e respiratoria dei suini (PRRS) dopo lo scoppio di un episodio. Il TTS è una misura importante per quantificare la durata dell'eliminazione del virus, per pianificare la durata della chiusura dell'allevamento e per valutare gli interventi utilizzati nella scrofaia.

Nel tentativo di standardizzare i criteri di classificazione e la strategia per l'analisi della malattia, Holtkamp et al. (2011) hanno suggerito che, al fine di definire un allevamento nella categoria positivo stabile, era necessario ottenere 4 risultati PCR negativi consecutivi in 30 suinetti in procinto di essere svezzati, a 30 giorni di distanza. È importante notare che la stabilità non significa negatività. Il concetto di stabilità non esclude che il virus possa ancora essere presente a bassi livelli nella scrofaia, nonostante sia non rilevabile utilizzando la strategia di analisi suggerita nei suinetti all'età dello svezzamento.

Quali sono i fattori che possono avere influenza sul tempo per raggiungere la stabilità?

Linhares et al. (2014) hanno osservato che gli allevamenti che hanno condotto l'inoculazione di virus in vivo (IVV live virus inoculation) durante un'epidemia per omogeneizzare l'allevamento hanno raggiunto la stabilità circa sette settimane prima rispetto a quelli che utilizzavano vaccino vivo modificato. Inoltre, gli allevamenti che avevano avuto un precedente focolaio di PRRS hanno raggiunto la stabilità circa tre settimane prima rispetto a quelli che non avevano uno storico di PRRS.

Il virus può essere classificato utilizzando tre numeri definiti dalla posizione in cui tre enzimi tagliano il genoma del virus PRRS. Questa nomenclatura è nota come modello di frammenti di restrizione di lunghezza polimorfica (RFLP-restriction fragment length polymorphism). Dopo che il modello RFPL 1-7-4 è apparso negli Stati Uniti nel 2014, alcuni rapporti aneddotici hanno suggerito un aumento del TTS negli allevamenti con focolai di 1-7-4. Recentemente, il nostro gruppo ha osservato che gli episodi di 1-7-4 avevano un TTS più lungo rispetto ai focolai con altri pattern RFLP (Sanhueza et al., 2018), che concorda con una precedente osservazione (Linhares et al., 2017 ). In particolare, i focolai di PRRS verificatisi durante la primavera / estate hanno avuto un TTS significativamente più lungo rispetto ai focolai verificatisi durante l'autunno / inverno (figura 1).

Figura 1: Tempo fino alla stabilità contro la PRRS osservato in base alla stagione in cui si è verificato l'episodio. La linea tratteggiata rappresenta il valore medio generale (43,9 settimane). Ogni riquadro rappresenta il 50% dei dati (percentili 25-75) e la linea nera all'interno del riquadro rappresenta la mediana (percentile 50), quindi metà degli episodi di PRRS aveva un TTS sopra questa linea e l'altra metà sotto questa linea per ogni stagione.
Figura 1: Tempo fino alla stabilità contro la PRRS osservato in base alla stagione in cui si è verificato l'episodio. La linea tratteggiata rappresenta il valore medio generale (43,9 settimane). Ogni riquadro rappresenta il 50% dei dati (percentili 25-75) e la linea nera all'interno del riquadro rappresenta la mediana (percentile 50), quindi metà degli episodi di PRRS aveva un TTS sopra questa linea e l'altra metà sotto questa linea per ogni stagione.

Sebbene il TTS possa variare in modo significativo tra i diversi allevamenti (Linhares et al., 2014), può anche variare tra gli allevamenti dello stesso gruppo e gli episodi di PRRS nello stesso allevamento. Tuttavia, ci sono poche informazioni sulla grandezza e sull'importanza relativa di queste fonti di variazione.

Gli episodi di PRRS nello stesso allevamento presentano un tempo fino alla stabilità similare?

Per rispondere a questa domanda, lavoriamo con sei società situate nel Midwest degli Stati Uniti. Queste aziende fanno campionamenti simili per classificare l'allevamento come stabile per il virus PRRS, usando la terminologia di Holtkamp et al. (2011). I focolai di PRRS dichiarati tra il 2011 e il 2017 sono stati utilizzati per calcolare il TTS. Per confrontare il TTS all'interno dello stesso allevamento, sono stati selezionati solo allevamenti che avevano avuto almeno due focolai di PRRS.

In sintesi, sono stati inclusi 53 allevamenti che hanno dichiarato 133 focolai nello studio. La maggior parte degli allevamenti (n = 35) ha segnalato due focolai. Undici allevamenti hanno denunciato tre focolai, cinque allevamenti hanno segnalato quattro focolai e due allevamenti cinque focolai. Nella maggior parte dei casi, l'intervento utilizzato per esporre l'intero allevamento dopo gli scoppi di PRRS è stato l'IVV (110/117 focolai con informazioni sull'intervento). La media totale dei TTS fu di 43,9 settimane (ultima prova di PCR negativa).

La Figura 2 mostra i TTS dei focolai di PRRS osservati nei 53 allevamenti. La differenza media di TTS tra i focolai all'interno dello stesso allevamento era di 25,7 settimane con un intervallo tra 0 e 160 settimane. Sebbene abbiamo preso in considerazione l'effetto di diversi fattori che possono influenzare i TTS (stagione dell'anno, pattern RFLP, anno dell'epidemia, storico precedente della PRRS e l'intervento utilizzato per omogeneizzare l'allevamento), la maggior parte della variazione dei TTS era prodotto tra focolai nello stesso allevamento. In altre parole, il TTS degli episodi di PRRS avvenuti nello stesso allevamento in differenti momenti fu molto diverso (figura 2) e tale differenza può essere attribuita a specifici fattori intrinseci dell'allevamento. Le differenze di TTS tra le imprese hanno avuto un piccolo impatto sulla variabilità del TTS.

Figura 2: Tempo di stabilità contro la PRRS in ogni allevamento in 53 scrofaie nel Midwest degli Stati Uniti. Ogni punto rappresenta il TTS osservato per ogni focolaio in un determinato allevamento.
Figura 2: Tempo di stabilità contro la PRRS in ogni allevamento in 53 scrofaie nel Midwest degli Stati Uniti. Ogni punto rappresenta il TTS osservato per ogni focolaio in un determinato allevamento.

Quali altri fattori potrebbero spiegare le differenze del tempo fino alla stabilità di 2 o più episodi di PRRS nello stesso allevamento?

Sebbene le caratteristiche virali (ad esempio, il pattern RFLP), l'intervento attuato dopo l'epidemia, la stagione dell'anno in cui si è verificata l'epidemia e l'azienda possa influenzare il TTS, due focolai di PRRS all'interno dello stesso allevamento possono avere TTS molto diversi. Pertanto, lo stesso allevamento potrebbe avere episodi di PRRS con TTS brevi e lunghi, il che spiega la frustrazione degli allevatori e dei professionisti quando si lavora per raggiungere la stabilità. Questi risultati suggeriscono che è probabile che altri fattori, non valutati, siano associati ad ogni singolo focolaio (ad esempio, la gestione del focolaio, la stagione dell'epidemia, l'esperienza o la formazione del gestore / lavoratore dell'allevamento, le misure di controllo attuate e la biosicurezza interna) hanno un maggiore impatto sul TTS e possono anche aiutare a spiegare l'ampia differenza di TTS tra due focolai all'interno dello stesso allevamento.

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags