De Nora: l'ozono per la sanificazione delle carni

I test effettuati - ha puntualizzato Carboni, manager Food Market- hanno dimostrato anche una significativa riduzione di acari e mosca casearia (o Piophila casei) sugli speck, sui salumi, in particolare nei prosciutti crudi, in sole sei ore di trattamento...

Giovedì 7 Luglio 2016 (1 anni 3 mesi 16 giorni fa)

denoraDe Nora, una multinazionale italiana specializzata nel trattamento delle acque, ha presentato in un recente convegno le soluzioni della linea NEXT Care Technologies per prevenire le contaminazioni lungo tutto la filiera. 

Per De Nora le soluzioni della linea NEXT Care Technologies, a base di trattamenti con ozono e acqua elettrolizzata, previene la contaminazione lungo tutto la filiera dell’industria della carne, proponendo una carrellata di casi di successo. 

"I test effettuati - ha puntualizzato Carboni, manager Food Market- hanno dimostrato anche una significativa riduzione di acari e mosca casearia (o Piophila casei) sugli speck, sui salumi, in particolare nei prosciutti crudi, in sole sei ore di trattamento. Nei salami in stagionatura (45 giorni), il trattamento dell’aria con ozono può consentire invece lariduzione delle muffe indesiderate (pericolose e fonte di micotossine) senza intaccare gli starter o le muffe gradite".
"La sanificazione dell’aria, dell’acqua e degli ambienti è importante anche in allevamento perché la qualità e la sicurezza di un prodotto deriva da un processo di filiera e non solo da alcune azioni isolate in alcuni punti del processo", ha inoltre sottolineato Carboni.

Per quanto riguarda la sanificazione dell’acqua, i sistemi a base di ozono e di acqua elettrolizzata della linea NEXT Care Technologies, possono contribuire all’abbattimento della carica microbica delle acque di processo, anche se provenienti dalla rete idrica poiché non sterile, ridurre la contaminazione incrociata di microorganismi e impedire la formazione di biofilm o rimuoverlo.

Nelle camere bianche e negli ambienti di lavorazione di carne e pesce, la sanificazione di tutte le superfici, anche quelle più difficili da raggiungere (soffitti, ganci, sistemi di aerazione e raffreddamento) può invece essere garantita tramite l’azione sinergica di più sistemi:acqua elettrolizzata, acqua ozonizzata e aria ozonizzata. A titolo di esempio, Cristian Carboni ha dimostrato come un ambiente contaminato da Listeria, possa essere sanificato in sole 2,5 ore con una produzione on-site e on-demand.

I sistemi a ozono della linea NEXT Care Technologies possono essere usati anche nel trattamento delle acque di scarico per ridurre i livelli di COD (Chemical Oxygen Demand) e BOD (Biological Oxygen Demand), rimuovere una vasta gamma di microrganismi, ridurre la quantità di fanghi prodotti a beneficio dei costi di smaltimentoe la quantità di sostanze chimiche richieste per la sanificazione.
Il Gruppo De Nora sta di recente proponendo la cosiddetta tecnologia on demand, vale a dire delle applicazioni su richiesta, per un utilizzo immediato in ambito di sanitizzazione. L’obiettivo è servire tutta la filiera agroalimentare e ogni tipo di processo del settore caseario, frutta, verdura, carne, pesce, proponendo soluzioni integrate al problema dell’igienizzazione nel settore food.

Luglio 2016 - http://www.foodandtec.com/it

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags