Leggere questo articolo in:

FAO: allevatori, in prima linea contro la resistenza antimicrobica

Gli allevatori svolgono un ruolo chiave nel fermare la diffusione della resistenza antimicrobica tra gli agenti patogeni responsabili delle patologie e possono dare un contributo importante, semplicemente adottando buone pratiche igieniche nelle attività quotidiane nei loro allevamenti...

Giovedì 29 Novembre 2018 (6 mesi 22 giorni fa)
mi piace

L'uso responsabile di farmaci antimicrobici non è solo un problema nel campo della salute umana.

Gli antimicrobici sono anche ampiamente usati negli animali domestici e negli allevamenti ittici, e persino cosparsi su colture e frutteti per combattere le infezioni che colpiscono gli animali e le piante per l'alimentazione.

Ci sono tre semplici passaggi che gli agricoltori possono intraprendere per migliorare la situazione, ha spiegato, e anche se le misure di prevenzione delle infezioni più efficaci richiedono un certo livello di investimento, un'attività agro-zootecnica più pulita può anche generare maggiori benefici.

Questi passaggi includono la pratica dell'igiene corretta nelle fattorie, l'ottenimento di consigli veterinari prima dell'acquisto e dell'utilizzo di antimicrobici e la condivisione dell'esperienza con i vicini per diffondere le migliori pratiche. Lubroth ha anche sottolineato il ruolo che gli allevatori devono svolgere nel richiedere mangimi di qualità per gli animali senza aggiunta di antibiotici o altri antimicrobici.

I migliori consigli per una buona igiene nelle aziende agricole:

  • Pulisci periodicamente stalle, pollai, stagni per i pesci e attrezzature agricole per eliminare i germi che possono far ammalare animali e persone.
  • Lavati accuratamente le mani e gli stivali prima e dopo essere stato in contatto con animali, e cambia i vestiti e le scarpe quando lavori con il bestiame.
  • Mantieni il luogo dove tieni gli animali e le aree esterne puliti e privi di detriti: pulisci regolarmente il letame e il luogo dove dormono gli animali.
  • Controlla chi può entrare in contatto con i tuoi animali e assicurarsi che vengano puliti prima e dopo averlo fatto.
  • Pratica l'approccio "tutto pieno, tutto vuoto". Ciò significa allevare contemporaneamente gli animali della stessa età e mantenere insieme la stessa partita durante tutte le fasi produttive. Questo rende più facile limitare gli sprechi e la pulizia delle aziende agricole quando vengono spostati o venduti.
  • Tenere il mangime asciutto e conservarlo in luogo sicuro, lontano da possibili fonti di germi come i roditori.
  • Vaccinare gli animali dopo aver consultato il veterinario. È importante rispettare le scadenze.
  • Separare gli animali quando si ammalano per prevenire la diffusione delle malattie e chiedere immediatamente un parere veterinario per ottenere la diagnosi ed i trattamenti corretti.

Mercoledì 14 novembre 2018/ FAO.
http://www.fao.org

vedere altri articoli correlati con l'articolo

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags

Ultima ora

Bollettino settimanale di notizie del mondo dei suini

Non sei iscritto nella lista

14-Giu-201907-Giu-201931-Mag-201924-Mag-2019

Fai il log in e spunta la lista

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui