Leggere questo articolo in:

PSA Vietnam: Hanoi ha abbattuto oltre il 20% del patrimonio suinicolo

Più di 387.500 suini infetti da peste suina africana (PSA) sono stati abbattuti ad Hanoi, rappresentando il 20,7% del totale dei suini allevati nella capitale...

Giovedì 20 Giugno 2019 (4 mesi 3 giorni fa)
mi piace

Dal 10 al 16 giugno, 1.839 focolai di PSA sono stati rilevati in quattro distretti di Hanoi, abbattendo 33.751 suini, secondo l'agenzia di stampa vietnamita.

D'altra parte, fino a domenica 16 giugno, questa epizoozia ha colpito 67 allevamenti con più di 200 suini, con il maggior numero di suini macellati in un allevamento di 5.197 capi.

Le località che dovevano abbattere un gran numero di suini erano Soc Son (65.983 suini), Dong Anh (38.894), Quoc Oai (28.503) e Chuong My (26.337).

In un recente telegramma ufficiale, il primo ministro Nguyen Xuan Phuc ha chiesto di mobilitare la forza dell'intero sistema politico per prevenire e combattere la PSA.

Secondo le statistiche del Ministero dell'agricoltura e dello sviluppo rurale, la malattia è stata registrata in 3.000 comuni in 52 delle 63 città e province...

Martedì 18 giugno 2019/ Le Courrier du Vietnam/ Vietnam.
https://www.lecourrier.vn

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags

Ultima ora

Bollettino settimanale di notizie del mondo dei suini

Non sei iscritto nella lista

18-Ott-201911-Ott-201904-Ott-201927-Set-2019

Fai il log in e spunta la lista

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui