Leggere questo articolo in:

Integrazione alimentare con 25-idrossivitamina D3 in suinetti svezzati

Alte dosi di 25 (OH) D3 possono migliorare le funzioni immunitarie e la capacità antiossidante nei suinetti svezzati...

Martedì 26 Marzo 2019 (4 mesi 23 giorni fa)
mi piace

In generale, si ritiene che la 25-idrossivitamina D3 (25 (OH) D3) abbia una maggiore potenza biologica rispetto alla vitamina D3, che aumenta l'assorbimento di calcio e fosforo, regola le funzioni immunitarie e inibisce i microrganismi patogeni. Inoltre, studi precedenti hanno dimostrato che la 1,25-diidrossivitamina D3 potrebbe inibire l'espressione delle citochine proinfiammatorie e la proliferazione di cellule T in vitro. Tuttavia, ci sono pochi studi sull'integrazione alimentare di 25 (OH) D3 nei suinetti. Questo è il motivo per cui l'obiettivo di questo studio era di studiare gli effetti dell'integrazione alimentare con differenti dosi di 25 (OH) D3 sulla capacità di crescita, sulla funzione immunitaria e sulla capacità antiossidante nei suinetti svezzati.

A tale scopo, sono stati selezionati 35 suinetti svezzati (Crossbred Duroc × (Landrace × Yorkshire)) per una prova di 21 giorni. I suinetti (6,61 ± 0,39 kg) sono stati divisi in cinque gruppi di trattamento e alimentati con diete integrate con 5,5, 43,0, 80,5, 118,0 e 155,5 μg 25 (OH) D3 / kg, rispettivamente. Il trattamento con 5,5 μg di 25 (OH) D3 / kg è stato stabilito come gruppo di controllo. Sono stati calcolati l'incremento medio giornaliero (ADG-Average daily gain), l'assunzione media giornaliera (ADFI-average daily feed intake) e l'indice di conversione (IC) degli animali. Alla fine dello studio, il giorno 22, sono stati prelevati campioni di sangue da tutti i suinetti dopo un periodo di digiuno di 12 ore.

Non sono state osservate differenze tra i trattamenti rispetto a ADG, ADFI e IC. Tuttavia, l'integrazione alimentare con 25 (OH) D3 ha aumentato significativamente la sua concentrazione sierica. L'aumento dei livelli di 25 (OH) D3 nella dieta ha ridotto la frequenza delle cellule T CD3 + CD4 + e CD3 + CD8 + e del livello sierico del componente 3 del complemento. La supplementazione con 80,5 e 118,0 μg 25 (OH) D3 / kg ha mostrato un aumento dell'attività del siero glutatione perossidasi e l'aggiunta di 43,0 μg 25 (OH) D3 / kg ha aumentato la concentrazione della malondialdeide.

In generale, l'uso di una dose elevata di 25 (OH) D3 nei suinetti svezzati sembra migliorare in parte le funzioni immunitarie e la capacità antiossidante.

Yang, J., Tian, G., Chen, D., Zheng, P., Yu, J., Mao, X., He, J., Luo, Y., Luo, Y., Luo, J., Huang, Z., Yu, B. (2019). Effects of dietary 25-hydroxyvitamin D3 supplementation on growth performance, immune function and antioxidative capacity in weaned piglets. Archives of Animal Nutrition, 73(1), 44-51. https://doi.org/10.1080/1745039X.2018.1560113

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags