Leggere questo articolo in:

Integrazione delle diete delle scrofette con omega-3 proveniente dalle microalghe

L'integrazione della dieta delle scrofette con microalghe ricche di omega-3 può migliorare la conversione alimentare e lo stato metabolico fin dallo svezzamento...

Giovedì 20 Giugno 2019 (26 giorni fa)
mi piace

La somministrazione di acidi grassi polinsaturi omega-3 (PUFA) nelle diete delle scrofe riproduttrici durante la gravidanza e l'allattamento può avere un impatto rilevante sulle loro successive performance riproduttive, poiché alcuni risultati hanno mostrato benefici allo sviluppo fetale e alle dimensioni delle figliate successive.

L'obiettivo del presente studio era di valutare gli effetti della supplementazione di scrofette svezzate con PUFA omega-3 da microalghe sulle loro performance di crescita, marcatori metabolici ed espressione genica di enzimi steroidogenici e recettori ormonali.

Con questo obiettivo, un totale di 16 scrofe incrociate (Landrace × Large White) sono state svezzate a 35,5 ± 1,6 d e sono state assegnate in modo casuale a 2 gruppi (n = 8): un gruppo di controllo alimentato con diete commerciali non integrate e il gruppo omega-3 alimentato con la stessa dieta di controllo a cui sono stati aggiunti 25 g / die della microalga Schizochytium sp. (3,5 g / die di PUFA omega-3). Il periodo sperimentale è durato 52 giorni. Le scrofette sono state pesate settimanalmente e sono stati prelevati campioni di sangue nei giorni 0, 21 e 52. Alla fine del periodo sperimentale tutte le scrofette sono state macellate in un macello commerciale con 87,5 ± 1,6 giorni di età e sono stati raccolti campioni da entrambe le ovaie per ulteriori analisi.

I livelli di colesterolo totale nel siero erano inferiori per il gruppo alimentato con omega-3 rispetto al gruppo di controllo, sebbene i livelli di lipoproteine ad alta densità fossero ridotti al giorno 52 per entrambi i gruppi. I primi del gruppo integrato con omega-3 hanno presentato un'assunzione di mangime più bassa, una migliore conversione alimentare ed una minore intensità di immunomarcatura per la leptina e il suo recettore nel citoplasma degli ovociti inclusi nei follicoli primordiali / primari rispetto al gruppo di controllo . L'espressione dei geni che codificano l'enzima di clivaggio della catena laterale di colesterolo e aromatasi e il recettore LH nelle cellule follicolari, era inferiore per le scrofette integrate con omega-3.

I potenziali effetti dell'integrazione delle scrofette con PUFA omega-3 da microalghe durante i 52 giorni dopo lo svezzamento sembrano essere diretti verso le prestazioni di crescita e lo stato metabolico, dal momento che migliorano la conversione alimentare dei mangimi e diminuiscono i livelli di colesterolo nel siero .

Otte, M. V., Moreira, F., Bianchi, I., Oliveira Jr, J., Mendes, R. E., Haas, C. S., Anciuti, A. N., Rovani, M. T., Gasperin, B. G., and Lucia Jr, T. (2018). Effects of supplying omega-3 polyunsaturated fatty acids to gilts after weaning on metabolism and ovarian gene expression. Journal of animal science, 97(1), 374-384. https://doi.org/10.1093/jas/sky419

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags