Leggere questo articolo in:

Uso del butirrato di sodio nelle scrofe lattanti e nei suinetti

La supplementazione con butirrato di sodio incapsulato nelle diete di gestazione e lattazione può migliorare la concentrazione di immunoglobuline nel latte...

Mercoledì 26 Aprile 2017 (2 anni 6 mesi 26 giorni fa)
mi piace

Il butirrato è un acido grasso a corta catena prodotto dalla fermentazione microbica nel grosso intestino. E' stato dimostrato che il butirrato di sodio ha effetti benefici sulle performance dei suinetti, sullo sviluppo intestinale, sulla funzione immunitaria e potenzialmente previene le infezioni da E. Coli, Enterococcus e Salmonella. Tuttavia, gli effetti benefici supplementando le diete per scrofe presentano discrepanze in letteratura. Furono realizzati 3 esperimenti per valutare gli effetti della supplementazione di butirrato sodico incapsulato (CSB) nelle scrofe durante il periparto-lattazione e nei suinetti in svezzamento sulle performance durante la lattazione e durante l'accrescimento dei suinetti.

Nell'Esp. 1, vennero assegnate un totale di 43 scrofe gestanti (d 81-92 di gestazione) a 0 (n = 15), 500 (n = 16) o 1000 (n = 12) ppm del supplemento di CSB, basandosi sulla razza, N° di parto e peso vivo. Vennero somministrate le diete trattamento fino allo svezzamento. Nell'Esp. 2 e 3, un totale di 144 suinetti svezzati (72 per ogni Esp.), provenienti dalle scrofe dei trattamenti 0 o 1000 ppm di CSB dell'Esp. 1, vennero assegnati in gruppi a livelli di 0, 500 o 1000 ppm di supplementazione di CSB nelle diete di svezzamento eguagliati per razza e peso in un disegno multifattoriale durante 35gg. Tutti i suinetti dell'Esp. 2 vennero iniettati con ovoalbumina allo svezzamento e 14gg dopo lo svezzamento come sfida immunitaria.

Nell'Esp. 1, non si osservarono differenze nei pesi delle scrofe, dimensione delle figliate, peso delle figliate, consumo durante la lattazione o composizione del latte tra i vari trattamenti. Tuttavia, le concentrazioni di IgG e IgA nel colostro tendevano ad aumentare quadraticamente nella misura in cui venivano aumentati i livelli di supplementazione. Nell'Esp. 2, i suini provenienti dalle scrofe trattate con 1.000 ppm di CSB presentavano un maggior peso a 35gg, incremento medio giornaliero (GMD), consumo medio giornaliero (CMD) ed una tendenza per l'indice di conversione (IC) rispetto a quelli del trattamento 0 ppm di CSB. Per i suinetti in svezzamento, GMD e CMD (tendenza) aumentarono linearmente con i livelli di supplementazione, mentre l'IC ebbe una risposta qudratica negativa (tendenza). Nell'Esp. 3, l'IC tra i giorni 0 e 14 dopo lo svezzamento tendeva ad essere più basso per i suinetti provenienti da scrofe alimentate con il trattamento di 1.000 ppm rispetto a quelli provenienti da scrofe non supplementate, mentre il peso, GMD e CMD per tutto il periodo di 35gg si ridusse linearmente con la supplementazione.

In conclusione, la supplementazione con CSB tendeva ad aumentare le concentrazioni di IgG e IgA nel colostro e migliorava le performance e l'accrescimento dei suinetti in un contesto di sfida sperimentale di tipo immunitario.

Jang, Y. D., Lindemann, M. D., Monegue, H. J., and Monegue, J.S. (2017). The effect of coated sodium butyrate supplementation in sow and nursery diets on lactation performance and nursery pig growth performance. Livestock Science, 195, 13-20. http://dx.doi.org/10.1016/j.livsci.2016.11.005

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags