Leggere questo articolo in:

Unione Europea: la Commissione presenta un Piano d'azione contro la resistenza batterica

La Commissione Europea presenta un piano esteso contro la resistenza batterica agli antibiotici, che include dodici azioni concrete che saranno applicate in stretta collaborazione con gli Stati Membri.

Mercoledì 23 Novembre 2011 (5 anni 10 mesi 28 giorni fa)

Continua ad essere una preoccupazione europea la resistenza batterica agli antibiotici, che è in continuo aumento. Ogni anno nella UE muoiono approssimativamente 25.000 pazienti per malattie infettive causate da batteri resistenti ai farmaci disponibili, ed è per questo che la Commissione Europea ha presentato un piano completo ed esteso di lotta alla resistenza batterica con dodici punti specifici.

John Dalli, Commissario Europeo per la Salute e Politica dei Consumatori, ha dichiarato: «Dobbiamo agire con rapidità e determinazione se vogliamo che i farmaci antimicrobici, oggi disponibili, siano efficaci contro le malattie infettive dell'uomo e degli animali.Le 12 azioni concrete presentate possono contribuire a limitare la resistenza batterica e a sviluppare nuovi tipi di trattamento. Affinchè si possa avere successo, è necessario uno sforzo congiunto di tutti gli Stati membri, delle professioni sanitarie, dell'industria, degli allevatori e degli altri componenti della filiera".

Il Piano d'Azione ha 7 punti prioritari:

  • Assicurare che i farmaci antimicrobici siano utilizzati adeguatamente in medicina ed in medicina veterinaria.
  • Prevenire le malattie infettive e la loro diffusione.
  • Sviluppare nuovi antimicrobici efficaci o trattamenti alternativi.
  • Cooperare con gli alleati internazionali per ridurre il fenomeno della resistenza batterica.
  • Migliorare il controllo in medicina e in veterinaria.
  • Ricerca e sviluppo.
  • Comunicazione, educazione ed informazione.

La proposta stabilisce le 12 azioni concrete con i seguenti obiettivi:

  • Rinforzare la sensibilizzazione dell'uso appropriato degli antimicrobici.
  • Rinforzare la legislazione della UE sui farmaci veterinari e mangimi medicati.
  • Effettuare raccomandazioni riguardo l'uso responsabile di antimicrobici in veterinaria, accompagnate da rapporti di controllo.
  • Rinforzare la prevenzione e controllo delle malattie infettive in ospedali, cliniche, ecc.
  • Introdurre nuovi strumenti giuridici nella nuova legislazione della salute animale della UE affinchè si possa rinforzare la prevenzione e controllo delle malattie infettive negli animali.
  • Investire sulle collaborazioni affinchè i pazienti possano avere a disposizione nuovi farmaci.
  • Apoggiare gli sforzi per analizzare la necessità di nuovi farmaci antimicrobici in veterinaria.
  • Stabilire o rinforzare dli accordi multilaterali e bilaterali per la prevenzaione e controllo della resistenza batterica.
  • Rinforzare i sistemi di vigilanza delle resistenze batteriche e dell'utilizzo di antimicrobici in medicina.
  • Rinforzare i sistemi di vigilanza delle resistenze batteriche e della somministrazione di antimicrobici in veterinaria.
  • Rinforzare e coordinare la ricerca.
  • Migliorare la comunicazione della problematica della resistenza batterica con i cittadini.

Giovedì 17 novembre 2011/ Commisisone Europea/ Unione Europea.http://europa.eu/rapid/pressReleasesAction.do

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags

Ultima ora

Bollettino settimanale di notizie del mondo dei suini

Non sei iscritto nella lista

20-Ott-201713-Ott-201706-Ott-201729-Set-2017

Fai il log in e spunta la lista

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui