Leggere questo articolo in:

La peste suina africana in Cina trascina il prezzo dei suini a livello planetario

L'aumento dei prezzi delle carni nel 2019 è così intenso e importante che l'industria di trasformazione deve compiere uno sforzo supplementare e trasferire al più presto possibile gli aumenti sui propri prodotti finali...

Lunedì 1 Aprile 2019 (4 mesi 17 giorni fa)
1 mi piace

Se a febbraio abbiamo riscontrato che il prezzo del suino è salito a causa dei fattori già citati (effetto psicologico del nuovo mega-macello in Spagna, alcuni problemi sanitari, l'avidità del macello a macellare,...), in marzo abbiamo riscontrato il risveglio del desiderio di acquistare da parte della Cina.

Alcuni mesi fa abbiamo sottolineato che l'esistenza della peste suina africana (PSA) in Cina avrebbe potuto produrre un effetto doping sulle esportazioni verso il gigante asiatico. In effetti, di fronte alla confusione che regna lì ed alla solidità sanitaria che il suino straniero merita e offre (UE e Nord America in sostanza), gli operatori ed i consumatori cinesi si sono rivolti alle carni suine straniere.

L'attuale attività di acquisto della Cina è sorprendente per i volumi. Inoltre, opera a prezzi interessanti.

La Germania ha concretizzato 17 centesimi di aumento sulla carcassa negli ultimi due mercati di marzo. Il mercato per importanza spagnolo (Mercolleida) ha accumulato in quattro sessioni un aumento di 14,10 centesimi sui suini vivi. Una media superiore a 3 centesimi per sessione. E tutto sembra indicare che siamo lontani dal tetto...

Il flusso di carne verso la Cina è stato, ed è, così importante che c'è stato un effetto di svuotamento dei nostri mercati tradizionali. Di conseguenza, i prezzi dei taglio della carne di suino all'interno dell'UE aumentano ed aumentano senza fermarsi ... e questo è ciò che consente al macello di continuare questa corsa al rialzo la cui fine, non la conosciamo...

L'aumento dei prezzi delle carni suine è così intenso e importante che l'industria di trasformazione deve compiere uno sforzo supplementare e trasferire al più presto gli aumenti sui prodotti finali. La grande difficoltà sarà presentata dai grandi supermercati, sempre riluttanti ai movimenti improvvisi dei prezzi. Tuttavia, il salto verso l'alto è così grande (brutale se siamo autorizzati a usare questa parola) che non ci sono alternative: per l'industria della trasformazione al momento l'unico motto plausibile è "O RIALZARE O MORIRE".

Pensiamo che i grandi mali possano essere combattuti solo con grandi rimedi. Noi crediamo che la sopravvivenza di molte imprese di trasformazione delle carni suine in Spagna dipenderà dalla loro capacità di trasferire gli aumenti richiesti sui prezzi dei propri prodotti finali. Sì, avete letto bene: abbiamo usato la parola sopravvivenza...

Il presente della produzione dei suini sta già descritto (fastoso oltremodo ...). Per quanto riguarda il futuro, non è difficile indovinare che a maggio e giugno il prezzo sarà molto più alto di quello attuale e che in autunno si verificherà il solito atterraggio, probabilmente più brusco di altre volte, quando si arriva da così molto alto...

Come abbiamo annunciato nei commenti precedenti, l'anno 2019 segnerà una straordinaria pietra miliare nei bilanci dei produttori di suini... e aggiunge e continua per ora senza paura.

Confucio, un pozzo di saggezza cinese, lasciò detto: "Chiunque cerca la gioia e la felicità costante dovrebbe abituarsi a frequenti cambiamenti"...

Guillem Burset

vedere altri articoli correlati con l'articolo

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags