Leggere questo articolo in:

L'importanza del legame e della sua qualità

Il rapporto tra l'allevatore ed il macello, quotidiano ed appassionato, il più delle volte, finisce per creare un legame... La qualità di questo legame sarà messa alla prova senza dubbio...

Venerdì 1 Febbraio 2019 (21 giorni fa)
mi piace

Dopo Natale, il mercato spagnolo ha resistito meglio di altri anni. I suini hanno registrato record di peso medio nelle carcasse e, tuttavia, la quotazione non si è piegata al ribasso come avveniva dopo le feste...

Il mese di gennaio si è concluso con un leggero aumento di 0,40 centesimi di € al kilo in peso vivo, piccola variazione, ma molto significativa. La Germania ha confermato i prezzi per settimane e la quotazione non si sposta da lì, sopratutto quando gli operatori delle carni confermano che il mercato della carne è un marasma, con un eccesso di offerta proveniente da ogni parte. L'aumento dei prezzi spagnoli dell'ultimo mercato del mese può essere interpretata più come una dichiarazione di intenzioni, che altro... È significativo che il nostro Mercato spagnolo sia il primo in Europa a risalire la strada, segnando il cammino (questa volta senza aspettare la Germania).

Ci sono molti suini, tutti sono macellati e si cerca di vendere (o piazzare) la carne. La minaccia della PSA (peste suina africana) non scompare e pende come la spada di Damocle su tutto il settore suinicolo europeo.

Nella Repubblica popolare cinese la PSA è completamente fuori controllo. Indubbiamente, questo fatto avrà ripercussioni palpabili in tutto il mondo, compresi i nostri mercati (UE, Spagna). Crediamo che il consumatore cinese persisterà nel consumo di carni suine, ma darà la priorità al consumo di quelle d'importazione. Qualcosa di simile è successo qualche anno fa in occasione dello scandalo del latte artificiale adulterato. Se questa ipotesi si concretizzerà, possiamo aspettarci un'alta richiesta di carni suine da parte della Cina a medio termine.

Iniziamo l'anno con l'euro in alto. Ci aspettiamo un'alta richiesta di carni suine dalla Cina. Viene annunciata l'inaugurazione di un mega-macello in Aragona ... tutte le carte indicano che il 2019 sarà positivo (o estremamente positivo) per l'allevatore...

Il rapporto tra l'allevatore ed il macello, quotidiano ed appassionato il più delle volte, finisce per creare un legame... La comparsa di un nuovo operatore (macello) che, improvvisamente, si propone di essere il più grande dello stato, rischia di interrompere molti di questi legami. La qualità di questi legami sarà messa alla prova senza dubbio...

Poiché, in alcuni casi, anche il legame paterno-filiale finisce per essere infranto, non è difficile indovinare che molti degli attuali rapporti tra allevatori-macelli ne soffriranno e, alcuni, si romperanno... La tensione causata dall'aumento improvviso della domanda porterà conseguenze indesiderate...

Abbiamo appena chiuso un anno con il 6% in più di macellazioni, rispetto al precedente. Anche nel 2019 cresceranno (deve essere determinato di quanto cresceranno). Intuiamo che non sarà un buon anno per i macelli e, al contrario, che l'allevatore, probabilmente, otterrà ottimi bilanci...

Tutti gli esercizi di bilancio annuali sono diversi. Quello che inizia ora, sarà segnato dall'avvio del nuovo complesso di macellazione Aragonese e probabilmente da altre cose.

Omar Jayam, un matematico e poeta persiano dell'11° secolo, ha scritto: "Dal momento che ignori ciò che il domani ti tiene in serbo per te, puoi concederti il ​​permesso di essere felice oggi."

Guillem Burset

Articoli correlati

vedere altri articoli correlati con l'articolo

Commenti sull'articolo

Questo spazio non è dedicato alla consultazione agli autori degli articoli, ma uno spazio creato per essere un punto di incontro per discussioni per tutti gli utenti di 3tre3
Pubblica un nuovo commento

Per commentare ti devi registrare su 3tre3 ed essere connesso.

Non sei ancora utente 333?registratie accedi ai prezzi dei suini,cercatore, ...
È gratuito e rapido
Sei già registrato 333?LOGINSe hai dimenticato la tua password te la inviamo qui

tags